Home Cronaca Nettuno, sulle luminarie botta e risposta tra il consigliere Waldemaro Marchiafava...

Nettuno, sulle luminarie botta e risposta tra il consigliere Waldemaro Marchiafava e l’assessore Alessandro Mauro

289
0

Il consigliere comunale di opposizione Waldemaro Marchiafava, che è anche stimato medico, ma sollevato dei dubbi sul rispetto degli assembramenti in vista della organizzazione del villaggio di Babbo Natale in piazza Cesare Battusti.
Oggi – spiega Marchiafava in una nota – si è riunito il tavolo per l’emergenza Covid. Se da una parte si è preso atto dei risultati ottenuti con l’intensificazione dei controlli da parte dei Vigili Urbani, dall’altra ho ritenuto opportuno segnalare l’inadeguatezza di iniziative come quella che sta prendendo vita al Monumento ai Caduti. Come già ho avuto modo di dire a gran voce e a più riprese per il Nettuno Wine Festival di settembre, poi fortunatamente rinviato, momenti di assembramento come questi, a maggior ragione se indirizzati ai bambini, sono assolutamente da evitare. Non è pensabile – continua il consigliere – impegnarsi per limitare l’aumento dei contagi attraverso i controlli delle forze dell’ordine, per poi sottovalutare i contatti incontrollati tra i bambini (e i loro genitori) favoriti da una manifestazione simile. La prima ondata è stata improvvisa, la seconda è stata facilitata soprattutto dai nostri comportamenti, ora, nell’attesa del vaccino, sarebbe assurdo favorire anche la terza”.
Non si è fatta attendere la risposta dell’assessore al turismo Alessandro Mauro che ha puntualizzato la sua posizione.
Ho appreso dalla stampa locale – scrive l’assessore – delle affermazioni del consigliere di opposizione, il dottor Waldemaro Marchiafava. Spesso ci si avventura in facili prese di posizioni senza conoscere a fondo le questioni che vanno a contestare. Oggi oggetto delle critiche sono le installazioni luminose che sono in corso di montaggio nel centro cittadino e prima di avanzare critiche il consigliere Marchiafava poteva chiedere chiarimenti o spiegazioni, anche ai suoi colleghi di minoranza che ben conoscono il progetto. Si tratta – continua Alessandro Mauro – di villaggi artistici che saranno collocati in diversi punti della città e non di punti di intrattenimento per bambini. Non prevedono la fruizione al pubblico, ma essendo delle installazioni artistiche illuminate potranno essere ammirate passeggiando. Anche logisticamente questi villaggi sono stati collocati in modo da evitare la creazione di assembramenti interessando vari punti del lungomare . Al contempo, insieme all’albero di Natale e all’illuminazione artistica delle mura del Borgo Medievale porteranno una luce di speranza, in un momento storico triste e molto buio, rivolta specialmente ai più piccoli che vivranno delle Feste lontano da molte persone care ed amici. Con questo progetto, inoltre, contiamo di creare in città la giusta atmosfera anche per sostenere il commercio locale che sta affrontando una crisi anche economica oltre che sanitaria. Non mi sembra il caso di creare tifoserie sul tema del Covid. L’impegno di tutti, nei rispettivi ambiti, è quello di far rispettare le normative sanitarie vigenti senza creare allarmismi. Oggi abbiamo conoscenza del Coronavirus e del pericolo e ognuno di noi è impegnato nella lotta contro questa pandemia. Nel nostro settore siamo stati molto attenti a tutte le disposizioni vigenti. Gli operai stanno lavorando costantemente anche sotto un’intensa pioggia e prima di criticare sarebbe opportuno parlare a lavoro finito che, siamo convinti, non andrà in alcun modo a mettere in pericolo la sicurezza dei nostri cittadini. Il dottor Marchiafava sta collaborando in maniera fattiva nell’ambito che più gli compete, quello sanitario, con l’Amministrazione. Lo ringrazio personalmente – conclude la nota – per l’impegno che sta mettendo in campo per il bene della collettività e lo invito a continuare in questo suo lavoro che ben si attinge alle sue competenze professionali senza avventurarsi in ambiti che conosce meno o almeno chiedere informazioni prima di criticare”.