Home Cronaca Anzio consiglio su legalità, il sindaco De Angelis: “Trasparenza su tutti gli...

Anzio consiglio su legalità, il sindaco De Angelis: “Trasparenza su tutti gli atti. Non c’è un solo provvedimento contestato”

222
0

Siamo tranquilli di tutti gli atti firmati in questi due anni e mezzo. Non c’è nessuna implicazione di niente e di nessuno ed oggi, nella massima assise cittadina, non c’è stata alcuna contestazione di provvedimenti“. Sono le parole del sindaco di Anzio, Candido De Angelis, intervenuto durante le seduta straordinaria di questa mattina dopo i consiglieri di opposizione prima e quelli di maggioranza poi.

Intanto volevo dire grazie a tutti per gli interventi e per la valutazione del momento delicato che stiamo vivendo – ha dichiarato il Primo cittadino -. Sono certo che ricevere una busta contenente un proiettile sia una cosa tremenda, ma oggi è giusto anche ragionare su quanto accaduto dopo. Non si organizza una conferenza stampa dopo un fatto del genere, durante la quale si spara contro sindaco e Amministrazione senza considerare che sono due anni e mezzo che io stesso sono dileggiato e condannato in quest’aula senza processo. Oggi mi sarei aspettato contestazioni forti e concrete, l’unica contestazione invece è il comportamento del Sindaco in consiglio comunale per una parola detta male. E le parole che dite voi a me non contano?

“Stiamo parlando di quattro comportamenti non conformi, dei quali ho chiesto scusa, ma non c’è nulla di più: nessuno ha citato un solo atto. Talvolta trasbordo a livello lessicale, ma non lo faccio mai a livello amministrativo. Ribadisco – ha proseguito Candido De Angelis – non c’è un solo provvedimento che oggi avete contestato in questa assise.  Ognuno oggi difende se stesso e la propria famiglia da accuse che non stanno né in cielo né in terra”. Per quanto riguarda poi la Commissione d’accesso, ha infine affermato il sindaco anziate “non possiamo essere noi a richiederla, che arriva se se ci sono determinate situazioni che devono avvenire in base a parametri ben precisi. Tengo a dire che non possiamo essere soggetti di qualcuno al quale questa Amministrazione non piace. Posso concludere dicendo che sono molto soddisfatto di questo Consiglio comunale, perché sapevo che oggi non avremmo parlato di nulla, perché non c’è nulla”. Non sembra escluso che il sindaco De Angelis, come richiesto dalla maggioranza di centrodestra, possa decidere di consegnare in Procura il video del Consiglio comunale di questa mattina e quello della conferenza stampa del Pd.