Home Cronaca Nettuno, Pd e Patto prendono le distanze dall’incarico di referente Covid-19 al...

Nettuno, Pd e Patto prendono le distanze dall’incarico di referente Covid-19 al consigliere di minoranza Marchiafava

152
0
CONDIVIDI
Bergami IMMOBILIARE

Il Partito democratico e il Patto per Nettuno prendono le distanze dalla nomina fatta dal sindaco Alessandro Coppola che indica come referente per l’emergenza Coronavirus il professor Waldemaro Marchiafava, consigliere comunale di minoranza. A prendere le distanze sono il segretario del Partito democratico Carla Giardiello e consiglieri comunali Roberto Alicandri e Marco Federici, quindi il responsabile del Patto per Nettuno Gianni Cancelli e il consigliere Antonio Taurelli.
Alla luce del comunicato congiunto – scrivono in una nota congiunta – tra il sindaco Coppola ed il professor Marchiafava riguardo la collaborazione di carattere professionale e non politica di quest’ultimo per affrontare la seconda ondata dell’emergenza covid nella nostra città, il Partito Democratico ed il Patto per Nettuno intendono precisare che non esiste alcun tipo di condivisione politica nei confronti della maggioranza di destra che amministra la nostra città. Anzi come annunciato dai nostri consiglieri in più occasioni la nostra posizione è più che mai critica nei confronti della gestione pressappochista e della programmazione inesistente messa in atto dal sindaco e dai sui sodali. Ora più che mai – continua la nota – il nostro sforzo sarà quello di un controllo sempre più puntuale su ogni atto (se mai ne facciano) deliberato dal sindaco Coppola e da quel che resta della sua giunta. Come abbiamo più volte dichiarato non è infatti più accettabile correre dietro l’emergenza perché si corre seriamente il rischio che del “grigio” si nasconda tra le sue pieghe. Serve programmazione e trasparenza – concludono Pd e Patto per Nettuno – e non formule magiche o atti copia-incolla”.