Home Cronaca Anzio, la senatrice De Petris interroga il ministro dell’Interno sul mancato invio...

Anzio, la senatrice De Petris interroga il ministro dell’Interno sul mancato invio della commissione d’accesso

394
0
Italian Interior Minister, Luciana Lamorgese, during a joint press conference after the meeting with her French counterpart, Gerald Darmanin, at Viminale Palace, Rome, Italy, 06 November 2020. Mixed brigades formed by members of the Italian and French Police to control the borders between the two countries, were announced by Lamorgese. ANSA / CLAUDIO PERI

La senatrice di Leu Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto, ha presentato un’interrogazione urgente al ministro degli interni Luciana Lamorgese alla quale chiede chiarimenti sul mancato invio della Commissione di accesso al comune di Anzio nel 2018.
Da tempo – scrive De Petris nell’interrogazione – nel territorio di Anzio risultano fortemente radicate associazioni di tipo mafioso. Nei giorni scorsi, durante una trasmissione televisiva locale ‘Young tv’, il sindaco di Anzio, Candido De Angelis, rispondendo a una questione posta da un telespettatore, faceva un chiaro riferimento ad interferenze della politica nelle decisioni del prefetto di Roma. Si tratta di una dichiarazione gravissima, per questo ho rivolto un’interrogazione al Ministro dell’Interno, per sapere se sia al corrente di questi ultimi fatti accaduti e se sia in grado di fornire chiarimenti in merito alla vicenda del mancato commissariamento del Comune di Anzio già nel 2018“.
Nel 2016, alla luce di gravi episodi intimidatori ai danni di amministratori e politici locali – ha ricordato De Petris – furono presentate dai gruppi parlamentari di Sel, Movimento 5 stelle e PD diverse interrogazioni che chiedevano al Ministro dell’interno pro tempore di valutare la nomina di una commissione di accesso in seno al Comune di Anzio. In seguito, Nel maggio 2018 è stata incendiata la Smart della dirigente del commissariato di Polizia di Anzio e Nettuno, il vicequestore Adele Picariello. Pochi mesi dopo viene intercettata una missiva con un proiettile e un messaggio: ‘stai zitta’. La missiva era indirizzata al segretario generale del Comune di Anzio pro tempore Marina Inches“. “Nella relazione conclusiva della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie del 7 febbraio 2018, si auspicava esplicitamente un’immediata nuova valutazione della situazione del comune di Anzio, al fine di verificare la sussistenza degli elementi per nominare una commissione d’accesso in seno al comune. Ritengo pertanto necessaria che la ministra Lamorgese faccia sapere cosa intende fare per garantire la legalità nel comune di Anzio da tempo ‘sorvegliato speciale’”.