Home In evidenza Anzio, Giuseppe Ranucci si dimette da assessore

Anzio, Giuseppe Ranucci si dimette da assessore

497
0

L’assessore alle politiche ambientali del Comune di Anzio Giuseppe Ranucci ha rassegnato le dimissioni dall’incarico dopo la clamorosa manifestazione di protesta di lunedì sera durante un controllo della polizia locale presso la palestra che gestisce nella zona di Anzio2.
Questa la nota inviata dallo stesso Ranucci.
In riferimento ai fatti accaduti lunedì scorso – si legge – al culmine di un anno complesso e stressante, a causa della crisi economica incombente, che ha pesantemente condizionato le attività imprenditoriali sul territorio, esasperando chi a fine mese deve onorare l’impegno con i dipendenti e le loro famiglie, con le scadenze, le bollette e ogni altro pagamento, sono dispiaciuto per i miei toni eccessivi e per la mia dura presa di posizione pubblica. Chi mi conosce sa che sono sempre stato dalla parte di chi lavora, a cominciare dagli agenti della Polizia Locale, dal loro Comandante e da tutte le Forze dell’Ordine, al servizio di noi cittadini, in condizioni di carenza di personale e di risorse. Mi scuso con il mio Sindaco, con le attività commerciali e con chiunque si sia sentito offeso dalle mie esternazioni. A tal proposito – conclude Ranucci – anche per tutelare la mia salute e la serenità della mia famiglia, annuncio le dimissioni da Assessore del Comune di Anzio“.

Poco dopo è giunto il comment del sindaco Candido De Angelis: “Accolgo le dimissioni dell’Assessore alle politiche ambientali, Giuseppe Ranucci – ha detto il primo cittadino – che ringrazio per il grande lavoro svolto e per l’impegno profuso. Nel prendere le distanze dalle sue esternazioni pubbliche, pur comprendendo l’esasperazione e lo stress di tanti imprenditori, rinnovo la mia solidarietà, come ho già fatto personalmente, a tutto il Corpo della Polizia Locale ed in particolar modo al Comandante, Antonio Arancio, che, nel momento più difficile della nostra storia recente, sono attivi, con il loro fondamentale operato, sul territorio comunale“.