In questa settimana è iniziata la preparazione dell’Anzio Waterpolis in vista della nuova stagione di A2 con l’obiettivo di salire nelle massima serie. La formazione anziate riparte dunque con una campagna acquisti impostata su tre giocatori di assoluto livello ed un giovane molto promettente che consentono alla squadra di essere tra le favoritissime del girone Sud di A2 insieme al Nuoto Catania. Ed essi sono: Gabriele Vassallo, un portiere di categoria superiore, 27 anni, nel giro della nazionale, proveniente dalla Canottieri Napoli, con tanta esperienza nel massimo campionato, dovrà essere la saracinesca della compagine anziate. Cristian Gandini, 24 anni,  attaccante proveniente dalla Rari Salerno in A1, 24 anni, un altro peso importante nell’attacco anziate. Thomas Tabbiani, mancino, 23 anni, proveniente dal Quinto in A1, giovane molto promettente, tanta grinta da vendere. Andrea Grossi, difensore, anche lui con buone prospettive, 19 anni, proveniente dal Savona in A1. La squadra ha mantenuto l’ossatura dell’anno scorso, con i tre assi di assoluto valore, a partire dal capitano Federico Lapenna, centroboa con tanta esperienza e sopratutto caratura nazionale ed internazionale, uomo di spicco. Luca Di Rocco, il “professore”, proveniente dalla Lazio in A1 ed al terzo anno di conferma, il vero cervello all’interno della squadra. Antun Goreta, la sorpresa croata, molto giovane, gli scorsi due campionati ha vinto il titolo di capocannoniere di A2, tanta forza e capacità realizzativa. Daniel Presciutti, granitico difensore, confermato per la prossima stagione. Alberto Agostini, difensore, al secondo anno con l’Anzio Waterpolis. Gianmaria Siani, proveniente dall’Ortigia di A1, alla seconda stagione con la squadra anziate. Francesco Lucci, Marco Castaldi ed Emanuele Costantini, i tre giovani anziati, molto promettenti, che faranno parte della rosa della prima squadra. Non per ultimo, il coach Maurizio Mirarchi, tecnico di grandissima esperienza, al terzo anno con l’Anzio Waterpolis, profondo conoscitore della pallanuoto nazionale. Fabio Sarti sarà il preparatore atletico e di tutto il settore giovanile, esperienza e professionalità da vendere. Da sempre al fianco del presidente Francesco Damiani, dai campionati in A2 fino alla promozione in A1. Un altro importantissimo ingresso, Massimo Giordani, che sarà il direttore tecnico, icona della pallanuoto anziate, il Capitano, grandissimi trascorsi nella massima serie, giocatore e poi allenatore nella Latina pallanuoto di qualche anno fa nella città pontina. A seguire tutta la dirigenza al completo, dal vice presidente Carmelo Sarcià, al direttore amministrativo Massimo Baccini, il direttore sportivo Roberto De Gennaro, il team manager Egidio Cervini e i dirigenti Maurizio Vellucci, Salvatore dello Iacono e Daniele Rossini. Si ricomincia quindi, il presidente Francesco Damiani ha allestito una rosa di tutto rispetto, una nuova scommessa insieme alla costruzione della nuova piscina comunale in corso in questo periodo, segno di continuità per un progetto lungimirante che darà alla città di Anzio una visibilità a livello nazionale di grande evidenza. “Dopo lo stop dello scorso campionato per cause che tutti conosciamo, dopo la rinuncia, per nostra scelta alla massima serie, si riparte per una nuova stagione con grande motivazione, augurandoci di tornare presto ad una vita “normale“ – ha detto Francesco Damiani – Abbiamo rafforzato la nostra squadra con atleti di primissimo livello, abbiamo rafforzato la struttura tecnica con l’inserimento dell’amico di sempre Fabio Sarti, la dirigenza con un’altro ritorno, quello di Massimo Giordani che e’ il direttore tecnico, un’altro personaggio importante della pallanuoto locale e nazionale, ha militato nelle fila della nostra società come atleta e per due stagioni come tecnico con due finali play off al cardiopalma. Abbiamo gettato il cuore oltre l’ostacolo per puntare ai piani alti della classifica e poter dare soddisfazione alla città di Anzio che ci e’ vicina. Vogliamo portare in alto i colori dell’Anzio che rappresenta una piazza storica della pallanuoto nazionale. L’augurio che faccio a tutti noi e a tutti in generale, che la nostra vita possa procedere ed uscire fuori al più presto dalla situazione in cui ci troviamo“. Infine le parole di Massimo Giordani: “Si è aperta  ufficialmente la stagione dell’Anzio Waterpolis – ha dichiarato il neo direttore tecnico – con la prima squadra che ha avviato la preparazione, composta dall’ossatura della scorsa stagione e l’inserimento di nuovi arrivi, ma la novità di quest’anno riguarda l’affiancamento alla prima squadra di giovani del 2006 e 2007 che hanno ben figurato nella scorsa stagione, con l’ambizione di fare un campionato di vertice ed uno sguardo al futuro facendo crescere tutto il settore giovanile e tutto il movimento della pallanuoto locale“.