CONDIVIDI
Sarà il Ministro delle Infrastrutture, che ha stanziato 8 milioni di euro, a seguire l’intera procedura dalla progettazione all’assegnazione della gara d’appalto per la ristrutturazione del Paradiso sul mare. Lo spiega il sindaco di Anzio Candido De Angelis“Ci hanno assicurato che gli 8 milioni di euro saranno inseriti tutti nel piano finanziario 2023 – spiega il sindaco -. Da un anno caldeggiavamo al Ministero alla concessione di un finanziamento per recuperare il Paradiso. L’ultimo sopralluogo lo abbiamo fatto il mese scorso. Seguiremo l’iter con grande attenzione, ma siamo fiduciosi. E’ una importante occasione per la crescita della città che dobbiamo cogliere senza incertezze”.
Sul futuro del Paradiso sul Mare, il sindaco ha le idee chiare. “Sarà la nostra casa della cultura – spiega De Angelis –con una particolare attenzione al cinema”. Un riferimento non certo casuale considerato che il Comune può infatti contare su un consulente d’eccezione come l’attore e regista Carlo Verdone dall’agosto dello scorso anno è cittadino onorario di Anzio. Nella sua storia centenaria il Paradiso sul mare è stata la location scelta per girare film importanti come Amarcord di Federico Fellini e Polvere di Stelle con Alberto Sordi e Monica Vitti; ma ha ospitato anche importanti produzioni americane come il Talento di Mr Ripley con Matt Damon e Jude Law, e Nine con Daniel D. Lewis e Judy Dench.