Home Cronaca Anzio, picchia i genitori perché voleva i soldi: arrestato trentenne

Anzio, picchia i genitori perché voleva i soldi: arrestato trentenne

359
0
accessi impropri

Chiedeva in continuazione i soldi ai genitori, separati, e se non glieli davano erano botte. Una volta batteva cassa a casa del padre, un’altra in quella della madre. Fino a ieri. Quando un trentenne è stato arrestato dalla polizia per aver picchiato selvaggiamente il padre al quale ha procurato numerose ferite giudicate guaribili in quaranta giorni.
Ieri pomeriggio una volante del Commissariato di polizia di Anzio interveniva in un appartamento del centro dove era stata segnalata un’aggressione. In casa hanno trovato un uomo di circa 60 anni, completamente coperto di sangue, steso in terra, che veniva subito soccorso dal 118 e trasferito all’ospedale di Anzio.
Non c’è voluto molto per la polizia per capire che ad aggredire l’uomo era stato il figlio, al culmine di una lite per questioni di danaro. Stessa sorte spesso toccava anche alla madre per lo stesso motivo. Una situazione insostenibile, che però non ha mai spinto i genitori a denunciare il proprio figlio.
Il trentenne è stato rintracciato presso l’abitazione della madre, vittima di pestaggio nel mese di gennaio quando aveva riportato la frattura di due costole, ma per paura non aveva denunciato l’aggressione subita da parte del figlio. Il trentenne è stato quindi arrestato e trasferito è trasferito al carcere di Latina a disposizione dell’autorità giudiziaria.