Home Cronaca Anzio, imbottito di crack picchia e rapina la moglie

Anzio, imbottito di crack picchia e rapina la moglie

301
0

E’ stato arrestato dai carabinieri il cittadino tunisino che l’altra notte, al culmine di una lite famigliare, ha aggredito la moglie, una donna italiana. Per i carabinieri della Compagnia di Anzio è stata una notte movimentata culminata con l’arresto di un cittadino di origini tunisine, di 37 anni, pescatore, con precedenti, sposato da alcuni anni con un’italiana residente ad Anzio.
Mentre transitavano su viale Marconi ad Anzio Colonia, i militari sono stati fermati da una donna in lacrime e con evidenti segni di violenza sul viso e sul corpo. La donna, con il naso ancora sanguinante e la maglietta strappata, ha riferito che poco prima era stata aggredita dal marito e rapinata della borsa, contenente effetti personali, 670 euro e le chiavi di casa. Quindi era fuggito. La vittima è stata soccorsa e all’Ospedale di Anzio dove è stata ricoverata per la frattura del setto nasale e di una costola.
La donna ha riferito di essere stata più volte oggetto violenze con percosse e minacce, nelle ultime settimane, da parte del marito all’interno delle mura domestiche. L’uomo agiva spesso in preda a raptus di gelosia o perché sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.
Il tunisino è stato rintracciato dai Carabinieri nei pressi della locale Stazione Ferroviaria. Durante la perquisizione è stato trovato in possesso del denaro e dei documenti sottratti alla moglie.
All’interno degli slip invece, i militari hanno rinvenuto 4 bustine di crack che sono state sequestrate. Il 37enne è stato accompagnato in caserma e arrestato con le accuse di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e rapina. E’ stato quindi condotto presso il carcere di Velletri in attesa dell’udienza di convalida.