Home Cronaca Anzio, la Fiadel: “controlli sanitari per gli operatori che hanno raccolto i...

Anzio, la Fiadel: “controlli sanitari per gli operatori che hanno raccolto i rifiuti a Villa dei Pini”

2641
0

Controlli sanitari e garanzie per i lavoratori della Camassa Ambiente impegnati nel ritiro dei rifiuti presso la casa di cura Villa dei Pini ad Anzio. E’ la richiesta della Federazione italiana autonoma Dipendenti enti locali (Fiadel) dopo aver accertato che ancora questa mattina i rifiuti prodotti dalla casa di cura sono ammassati senza alcuna precauzione. Tutto questo a poche ore dall’accertamento di 24 casi di contagio nella struttura. I rifiuti prodotti da pazienti COVID-19 prevedono infatti una procedura di smaltimento a salvaguardia degli operatori che li raccolgono.
In nota inviata alla stessa Camassa Ambiente, al sindaco di Anzio Candido De Angelis, al Prefetto di Roma e ai lavoratori addetti al ritiro della differenziata, la Fiadel chiede di sapere se “è stato attivato il protocollo della raccolta del rifiuto contagiato da società esterne alla Camassa da conferire presso piattaforme dedicate; ad oggi – continua la nota – non vi è stato nessun incontro per la costituzione del comitato aziendale come previsto dall’accordo condiviso di regolamentazione delle misure di contrasto e contenimento della diffusione del virus COVID-19 nei luoghi di lavoro. Per questo motivo – conclude Fiadelchiediamo un controllo di tutti gli operatori che hanno prestato servizio presso la clinica dei Pini”.