Gli alunni e i docenti dell’Istituto “Apicio-Colonna Gatti”  di Anzio e Nettuno impegnati nel progetto “Il Palcoscenico della Legalità”  hanno deciso di rinunciare al rimborso dei biglietti per lo spettacolo “Se dicessimo la Verità” in programmazione presso il Teatro India di Roma e annullato a causa dell’emergenza coronavirus.

La comunità scolastica guidata dalla Dirigente Professoressa Maria Rosaria Villani – dicono in un comunicato – intende con ciò manifestare, in questo difficile momento, il proprio sostegno e il proprio affetto nei confronti sia del Teatro Argentina – Teatro di Roma, di cui riconosce l’eccezionale valore civile e culturale, sia dell’ associazione Co2, promotrice dello spettacolo, da anni impegnata in un formidabile lavoro di sensibilizzazione dei giovani sul tema del contrasto alla malavita organizzata  e i cui formatori nei mesi passati hanno incontrato i nostri studenti in laboratori dedicati tenuti presso le aule del nostro Istituto.