Home In evidenza Nettuno, la Lega specifica sulla questione migranti

Nettuno, la Lega specifica sulla questione migranti

1490
0

In merito alla questione dei migranti che erano stati inviati presso il centro di via Sele a Nettuno e ai tanti commenti arrivati dopo la protesta avanzata dall’amministrazione comunale e dalla manifestazione spontanea di alcuni cittadini, il gruppo della Lega nettunese ha voluto, in un comunicato, specificare alcune questioni.
Nessun consigliere comunale e/o assessore della Lega di Nettuno comunale ha violato le misure di sicurezza stabilite dal Governo e, soprattutto, le ordinanze comunali del Sindaco di Nettuno a tutela della sicurezza e salute della comunità per recarsi al centro di via Sele dove si sarebbero dovuti recare i migranti – scrivono i consiglieri comunali e  gli assessori del Carroccio – nessun rappresentante istituzionale della Lega ha invitato tramite i social network per incitare la popolazione per violare le leggi o ordinanze prima citate. Dire che Nettuno è irresponsabile e xenofoba sono affermazioni pesanti e con chiara strumentalizzazione politica che non fanno onore a chi usa far politica con la”P” maiuscola ma persegue altri fini che la comunità di Nettuno non merita soprattutto in considerazione che è la seconda città della provincia di Roma con il più alto tasso di contagiati e 6 decessi. Chiediamo a chi ha fatto affermazioni del genere – conclude il gruppo leghista – come ad esempio il consigliere regionale Alessandro Capriccioli, dall’alto del suo incarico politico e istituzionale, di chiedere scusa alla Lega di Nettuno per le sua affermazioni prive di fondamento e che la prossima volta si informi meglio oppure venga “in loco” e non sparga veleni inopportuni“.