Home Cronaca Nettuno Nettuno, la Polizia locale celebra il patrono San Sebastiano. Encomi per numerosi...

Nettuno, la Polizia locale celebra il patrono San Sebastiano. Encomi per numerosi vigili

254
0

 

Presso il Santuario di Nostra Signora delle Grazie è stata celebrata la messa in onore di San Sebastiano, protettore della Polizia Locale. Presenti il sindaco Alessandro Coppola, l’Assessore alla Polizia Locale e alla Sicurezza Marco Roda, l’Assessore alla Cultura Camilla Ludovisi, il comandante facente funzioni della Polizia Locale di Nettuno Albino Rizzo, il dirigente comunale Benedetto Sajeva i rappresentanti locali di polizia, carabinieri, guardia di finanza, guardia costiera, Protezione Civile, associazioni combattentistiche d’arma e della Croce rossa.
Nell’occasione sono stati conferiti una serie di encomi agli uomini e alle donne della Polizia locale di Nettuno:
Al Vice Sovrintendente Manuela Angelelli e al Vice Sovrintendente Giammarco Balsamo per il fermo di un extracomunitario fuggito dopo aver sottratto della merce dagli scaffali del supermercato IN’S.
Al Vice Sovrintendente Mauro Fontemaggi ed al Vice Sovrintendente Claudio Pecchia per aver salvato due persone anziane rimaste bloccate in auto dall’acqua in piazzale San Rocco a seguito del nubifragio dello scorso 22 novembre
All’Assistente Giovanni Nocera ed al Vice Sovrintendente Davide Verlezza per aver messo una signora e alcuni passeggeri del trasporto pubblico della Linea Cotral in auto dall’acqua in piazzale San Rocco a seguito del nubifragio dello scorso 22 novembre.
Conferite anche le note di merito “per la professionalità – questa la motivazione -, l’efficienza ed il costante impegno dimostrato per il lavoro svolto durante l’anno 2019, per l’impegno profuso, per il lavoro svolto, con grande spirito di sacrificio, dando esempio di professionalità e spiccato senso del dovere”:
Al vice sovrintendente Luigi Di Filippo, al Commissario Roberto Fiorilli, al vice Ispettore Alessandro Garofalo, al vice Ispettore Stefano Pica.
Attestato di benemerenza, infine, “Quale segno di stima e riconoscenza per il significativo impegno profuso nell’attività svolta a servizio della Città, riconoscendo particolari doti di abnegazione nel lavoro, esercitato con autentico spirito di appartenenza e con grande professionalità, dando prova di significative capacità gestionali ed umane” ai commissari coordinatori di Polizia Locale in pensione Franco Paolini e Augusto Santori.
Nell’aprire la celebrazione di San Sebastiano Patrono della Polizia Locale – è intervenuto il comandante facente funzioni della Polizia locale di Nettuno Albino Rizzo – corre l’obbligo di evidenziare la quantità e la qualità dell’operato del personale della Polizia Locale nell’anno appena trascorso. E’ stato un anno impegnativo che ci ha visto come sempre, più di sempre, impegnati nel compito difficile di far fronte alle numerosissime istanze, di qualunque genere e tipologia che da sempre il lavoro del Corpo. La sola mera elencazione di numeri e cifre (9000 contravvenzioni; 280 incidenti rilevati; 170 ordinanze viabilità; 133 veicoli rimossi) – ha proseguito – sarebbe riduttiva ed evidenzierebbe soltanto un’azione repressiva, mentre l’operato della Polizia Locale tutta è volto soprattutto alla prevenzione ed alla continua ricerca di un contatto ed un colloquio con la città, con un approccio non sempre facile che oscilla tra dovere e tolleranza e teso comunque sempre alla risoluzione degli innumerevoli problemi che i cittadini costantemente rappresentano. Nell’anno 2019 il Corpo di Polizia Locale ha visto, grazie all’impegno dell’Amministrazione, un rilancio operativo che ha consentito, tra l’altro, l’espletamento dei servizi di Vigilanza anche nelle zone più periferiche.
Sforzi notevoli – ha proseguito Albino Rizzo – sono stati effettuati per cercare di migliorare la vivibilità del nostro territorio, in particolare molta attenzione è stata prestata in occasione delle manifestazioni organizzate dall’Amministrazione nel centro urbano, al fine di inviare un messaggio sempre positivo della Città di Nettuno e dell’ospitalità dei nostri concittadini e soprattutto per rafforzare nell’immediato la sicurezza urbana. Ringrazio tutti i convenuti – ha poi concluso Rizzo – e un grazie particolare a tutto il personale del Corpo che in questo periodo mi è stato particolarmente vicino dimostrandomi stima e fiducia”.