Home Eventi 76° dello Sbarco di Anzio, domani l’attesissimo ‘Scherza con i fanti’. Alla...

76° dello Sbarco di Anzio, domani l’attesissimo ‘Scherza con i fanti’. Alla proiezione anche Ambrogio Sparagna

87
0
CONDIVIDI

Scherza con i fanti“, il nuovo film documentario del sodalizio regista/musicista Gianfranco Pannone e Ambrogio Sparagna, dopo la prima mondiale alle Giornate degli Autori dell’ultimo Festival di Venezia, sbarca domani mattina (lunedì 20 gennaio) ad Anzio, nella sala magnum del Cinema Astoria. Si tratta di uno dei documentari più premiati dell’anno: dalla recente vittoria come miglior docufilm al Festival del Cinema Italiano di Madrid, al Premio Speciale della giuria CICT-UNESCO “Enrico Fulchignoni”, il Premio SIAE al Talento Creativo assegnato a Pannone e Sparagna alle Giornate degli Autori, e il premio alla Carriera a Pannone conferito dal Festival del Documentario “Visioni dal Mondo-Immagini dalla Realtà” di Milano; inoltre è entrato nella quindicina finalista come miglior documentario ai David di Donatello.

Inserito nell’ambito delle iniziative per il 76° dello Sbarco di Anzio, la proiezione del film inizierà alle 9,30, alla presenza di Ambrogio Sparagna, musicista, compositore ed etnomusicologo di fama internazionale, fondatore dell’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica, con all’attivo numerosi progetti realizzati in collaborazione con prestigiose Istituzioni internazionali e con artisti di tutto il mondo. Insieme a Sparagna anche il Maestro Michele Zanoni, cittadino anziate, che ha composto il brano “Tempo”, presente nel film, insieme al compianto Andrea Camilleri. A dare il benvenuto agli studenti delle scuole del territorio saranno il sindaco Candido De Angelis e l’assessore alle politiche culturali e della scuola, Laura Nolfi.

IL FILM

Scherza con i fanti racconta il rapporto lungo, serio, spesso ironico e stretto tra gli italiani e l’esercito. Pannone parte dall’assunto che un popolo con 2000 anni di guerre, invasioni, imperi e cadute, possa ben essere maestro di pace nel mondo. Nel film il rapporto è raccontato dai diari di quattro soldati (scritti in un arco che va dall’Unità d’Italia ai giorni nostri), da magnifiche canzoni popolari scelte e interpretate da un genio musicale come Ambrogio Sparagna (e da Francesco De Gregori, Giovanni Lindo Ferretti, Francesco Di Giacomo…), dalle preziose e bellissime immagini dell’Istituto Luce.

Dopo il viaggio avventuroso nel mondo della credenza religiosa di “Lascia stare i santi”, la coppia creativa tra cinema e musica, composta da Gianfranco Pannone e Ambrogio Sparagna, torna a scandagliare un campo vasto ma spesso dimenticato della nostra identità culturale. Scherza con i fanti  è un percorso tra cultura, storia, memoria, musica, vita intima e sociale del Bel Paese, che vuole essere un viaggio tragicomico nella recente storia d’Italia e un Canto per la Pace.

 “Il docufilm, che ha ottenuto importanti riconoscimenti internazionali, considerato un vero e proprio Inno alla Pace,  – afferma l’Assessore alle politiche culturali e della scuola, Laura Nolfi – uscirà nelle Sale il 16 gennaio e ad Anzio, grazie alla positiva collaborazione del nostro Ente con l’Istituto Luce, la mattina del 20 gennaio, sarà proiettato agli studenti, alla presenza del nostro Sindaco, del grande musicista Ambrogio Sparagna e del Maestro Michele Zanoni. Le Celebrazioni del 76° dello Sbarco rappresentano un grande sforzo organizzativo del Comune di Anzio, con l’attivazione di tutta una serie di fondamentali servizi per consentire la partecipazione attiva, delle scuole del territorio, ai numerosi eventi culturali che abbiamo programmato”.