Home In evidenza Anzio, l’assessore Mazzi sulla riapertura del centro: “E’ un impegno preso con...

Anzio, l’assessore Mazzi sulla riapertura del centro: “E’ un impegno preso con la città”

49
0
SHARE
Mazzi

Siamo qui per recepire le istanze della città“. E’ l’incipit della nota firmata poco fa dall’assessore all’Urbanistica di Anzio Gianluca Mazzi che dice la sua sulla bontà dell’iniziativa di riaprire al traffico, per tre mesi, l’isola pedonale in Piazza Pia. E risponde per le rime al M5S che ha definito la scelta di riaprire il centro sbagliata e in contro tendenza.

Siamo stati eletti per rispettare il nostro programma elettorale, per garantire ai nostri cittadini interlocutori seri che rispettino le esigenze del territorio e che abbiano un dialogo costante con chi vive la realtà. Tengo a precisare – afferma Mazzi – che il consigliere Guain è stato più volte dal sottoscritto ripreso per aver pubblicamente definito, in Commissione consigliare, “incapaci” gli esercenti e gli imprenditori del nostro territorio che, giornalmente, preso atto della grave crisi economica che attanaglia la nostra Nazione combattono per tenere “aperte le serrande” di quelle attività commerciali che creano ricchezza e posti di lavoro. Personalmente ritengo che questi ultimi siano degli “eroi”, eroi che non si arrendono, che giornalmente combattono per portare avanti la loro attività, che ogni mese si trovano a pagare imposte e tasse tali che non gli permettono a volte di poter ricavare, pagato tutto, uno stipendio degno del lavoro che svolgono.
Ecco, se la modifica della viabilità del centro può in qualche modo essere una fase sperimentale che possa dare una marcia in più, un volano economico per questi eroi, è nostro dovere mettere in campo tutte le azioni per dimostrare che questa amministrazione sta dalla parte di quei cittadini onesti che lavorano e producono”.
Il progetto di una nuova viabilità del centro con la conseguente riapertura della Piazza, precisa l’Assessore anziate è un punto del programma elettorale dell’amministrazione di centrodestra. “Presto sarà indetta una riunione pubblica durante la quale il progetto sarà presentato alla città prima della sua realizzazione affinché possano essere apportate eventuali migliorie che verranno sottoposte all’attenzione dell’Amministrazione comunale.
I parcheggi che verranno realizzati, ad esempio, saranno degli stalli “gratuiti” e disponibili per la sola “sosta momentanea” (massimo 15/30 minuti) per permettere ai cittadini di poter più comodamente fruire di tutti quei servizi localizzati al centro Città. I percorsi pedonali saranno messi in sicurezza, così come la parte centrale della piazza che rimarrà pedonale e dove i bambini potranno continuare a giocare in estrema tranquillità (tengo a sottolineare che nei periodi e negli orari previsti di apertura al flusso veicolare difficilmente a tutt’oggi sono presenti bambini giocare in Piazza o anziani sostare sulle panchine presenti). Inoltre il flusso veicolare sarà permesso solo in alcuni orari e nei giorni infrasettimanali dei mesi invernali in cui è ormai noto a tutti noi Anzio diviene una “cattedrale nel deserto”. Tutti gli elementi di arredo saranno riutilizzati con una diversa disposizione durante il periodo di pedonalizzazione avendo gestito i fondi messi a bilancio con la “diligenza del buon padre di famiglia” e nel rispetto dei contribuenti. La realizzazione dei dissuasori a scomparsa permetterà il più agevole intervento da parte delle forze dell’ordine e dei mezzi di soccorso in caso di emergenza, consentiranno una flessibilità nell’apertura e la chiusura del centro urbano dando l’opportunità di valutare l’affluenza pedonale rendendo flessibili gli orari di “apertura e chiusura” in base alla risposta del flusso veicolare e della presenza del flusso pedonale”.