Home Cronaca Giornata contro la violenza sulle donne, le iniziative di Anzio e Nettuno...

Giornata contro la violenza sulle donne, le iniziative di Anzio e Nettuno tra scarpe rosse, pannelli e video-corti nelle piazze

250
0

Diverse le iniziative di oggi legate alla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne che si celebra oggi, 25 novembre. La ricorrenza è stata istituita il 17 dicembre 1999 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite con l’obiettivo di informare, sensibilizzare e prevenire un problema di cui oggi si continua a parlare incessantemente. I dati sono inquietanti: in tutto il mondo una donna su tre subisce violenza dai 15 anni in su e il 53% evita determinati luoghi per sfuggire a spiacevoli situazioni. Con violenza si intende lo stupro, le molestie, le discriminazioni e tutto ciò che di negativo avviene all’interno delle mura domestiche.

Anche le città di Anzio e Nettuno, sensibili al tema della violenza contro le donne, hanno voluto proporre delle iniziative per sensibilizzare la cittadinanza al rispetto delle donne. Il Comune di Nettuno ha voluto dare il suo contributo installando attorno al Palazzo Municipale dieci pannelli rossi su cui sono ritratte sagome di donne. Su ogni pannello una frase che compone un sonetto di William Shakespeare che recita: “Per tutte le violenze consumate su di Lei, per tutte le umiliazioni che ha subito, per il suo corpo che avete sfruttato, per la sua intelligenza che avete calpestato, per l’ignoranza in cui l’avete lasciata, per la libertà che le avete negato, per la bocca che le avete tappato, per le ali che le avete tagliato, per tutto questo: in piedi, Signori, davanti a una Donna“.

Il Comune di Nettuno insieme a quello di Anzio ha poi aderito all’iniziativa “Anzio e Nettuno portano le scarpe rosse” nata da un’idea di Natascia, Romina e Linda che hanno dipinto migliaia di scarpette rosse e le hanno posizionate sull’intero territorio, in collaborazione con i commercianti del territorio. Come si sa, infatti, la scarpa rossa è divenuta il simbolo contro il femminicidio e da questa mattina sta colorando gli ingressi delle attività commerciali, gli spazi verdi e ogni angolo delle citt, redazione de Il Granchio compresa. Nel quartiere di Anzio Colonia oltre alle scarpe sono stati aggiunti dei palloncini rossi ed uno blu in memoria dell’avvocato Giuseppe Cardoselli, ucciso un mese fa dalla ex compagna.

Inoltre da questa mattina sta rimbalzando su tuttii social e i gruppi whatsApp il video realizzato da Elisa Cucina due anni fa ma purtroppo sempre attuale sulla violenza contro le donne. Il corto dal titolo “Di non Amore si muore” è stato sviluppato in pochissimi giorni grazie alla collaborazione delle eccezionali attrici Elisabetta Bruni e Sonia De Meo; assistenti in studio Emanuela Meconi e Sonia Percopio, make up artist – straordinaria – Maria Colozzi; musica, struggente, composta appositamente per il video da Francesca Bartoli. “A distanza di due anni dalla realizzazione del corto – spiega Elisa Cucina – resto ancora colpita dal lavoro, intenso, che siamo riuscite a fare, un lavoro che si è basato sulle emozioni. Quanto altro tempo dovremo aspettare prima che qualcosa cambi veramente?“.

Qui il video di Elisa Cucina: https://www.youtube.com/watch?v=P4oC2_r7m5E&feature=youtu.be