Home Cronaca Anzio, emergenza furti di derrate nelle cucine delle scuole: la denuncia della...

Anzio, emergenza furti di derrate nelle cucine delle scuole: la denuncia della Dussmann Service

258
0
furti di derrate

Furti a cadenza quasi settimanale, iniziati nel gennaio scorso che hanno causato ingenti danni, non solo economici, sia alla società che si occupa del servizio sia alle scuole. La denuncia arriva dalla Dussmann Service che gestisce la refezione scolastica ad Anzio e che ha provveduto in questi giorni a rafforzare le zone di accesso alle cucine con catenacci e lucchetti. Dopo l’ultimo furto, avvenuto pochissimi giorni fa, l’Azienda d’accordo con il Comune, ha deciso di attivare un servizio di vigilanza notturna. Incredibile.

In totale da quando l’ondata di furti è iniziata, riguardando oprevalentemente le cucine ospitate nei plessi ‘Virgilio‘ e ‘Collodi‘, sono stati sottratti ingenti quantitativi di derrate.

In numeri: 234kg di prosciutto cotto, 28kg di parmigiano reggiano, 64kg di formaggi vari tra cui ricotta fresca e mozzarella, 74L di olio extra vergine di oliva e altri generi alimentari come 16kg di arrosto di tacchino,20kg di carne bovina, 5kg di burro, 30 kg di frutta. Solo in quest’ultimo mese sono state sottratte grandi quantità di derrate, tra cui 120kg di lombo e 70kg di prosciutto cotto, oltre ad olio, patate, mozzarella e sale. In tutto, spiega Francesco Garrubba, Direttore della Filiale Sviluppo Ristorazione Scolastica, ci sono stati 25 furti. La maggior parte dei quali riprese dalle telecamere di videosorveglianza interne, coem si vede nella foto fornita dalla società.

Tutti i colpi sono avvenuti oltre l’orario di apertura delle cucine, quando il personale era assente, ed hanno causato sia ingenti danni economici, che potenziali problemi di sicurezza alimentare. “Siamo preoccupati per l’incolumità dei nostri dipendenti – spiega Garrubba – i quali in occasione di queste incursioni potrebbero essere oggetto di aggressioni fisiche. Ma, ancora più grave, è la presenza di malviventi nei nostri locali che mette potenzialmente a rischio l’integrità e la salubrità degli alimenti. Non è una ipotesi così remota che tutto possa essere finalizzato ad una azione di sabotaggio nei confronti di Dussmann”.

Nonostante i numerosi provvedimenti e la collaborazione con il Comune di Anzio, che ringraziamo per supportarci con fatti concreti, non si fermano i furti a nostro danno. È un problema che riguarda tutta la comunità”.