CONDIVIDI
Bergami IMMOBILIARE

Lo hanno prima malmenato nell’area del parcheggio La Piccola ad Anzio, la vittima si è divincolata, ma loro lo hanno raggiunto a colpito ripetutamente con due bastoni davanti alla stazione ferroviaria, dove l’aggredito, un ragazzo nigeriano di 24 anni ospite dal centro di accoglienza Don Orione gestito dalla vicina parrocchia del Sacro Cuore, è stato sottratto alla furia degli aggressori da alcuni passanti. Gli aggressori, un ragazzo di 18 anni e uno di 17, entrambi italiani e residenti ad Anzio, sono stati arrestai dai carabinieri con l’accusa di lesioni aggravate dall’uso di arma impropria e con finalità di odio razziale.

Le prime indagini dei carabinieri della Compagnia di Anzio non hanno evidenziato altri moventi se non quello dello scopo razziale. I due aggressori sono stati ascoltati negli uffici dei carabinieri di Anzio e dalle prime dichiarazioni raccolte si sono contraddetti sui motivi dell’aggressione. Il ragazzo nigeriano, che è stato trasferito all’ospedale di Anzio e medicato (guarirà in sette giorni) ha raccontato che i due lo hanno avvicinato, insultato e poi aggredito nell’area del parcheggio. La vittima pensava di averla scampata dopo essere riuscito a sottrarsi all’aggressione, ma poco dopo è stato raggiunto dai due giovani che hanno completato l’opera colpendolo con i bastoni.