SHARE

Puzza nauseabonda e mosconi svolazzanti davanti all’entrata di via Aldobrandini dell’ospedale Villa Albani di Anzio. Tutto a causa della presenza, da alcuni giorni, di dieci contenitori per la raccolta dei rifiuti che vengono utilizzati dai pubblici esercizi della zona che scaricano soprattutto l’umido.
Questa mattina i contenitori sono stati svuotati, ma resta una puzza insopportabile e sciami di mosconi a causa della fermentazione dell’umido e del percolato finito a terra durante lo svuotamento. Dieci contenitori di rifiuti davanti all’entrata di un ospedale non e’ il massimo della vita. Anzi, il contrario. Cassonetti che, così come sono stati dislocati, rappresentano anche un pessimo biglietto da visita per chi entra in città.