SHARE
Servizi demografici

Salvo clamorosi ribaltoni, la Giunta comunale di Nettuno è, di fatto, stata varata. I nomi che la compongono sono quelli che, fin dal primo momento, i partiti della coalizione di centrodestra hanno indicato al sindaco Alessandro Coppola. Che, come noto, in una delle ultime riunioni aveva comunicato la decisione di tenere per sé il delicato settore dell’Ambiente dopo gli avvertimenti del Prefetto di Roma che aveva riferito come questo settore a Nettuno fosse monitorato. Per il resto i partiti della coalizione hanno tenuto il punto sui i nomi indicati che in alcuni casi rimandano, direttamente o indirettamente, come abbiamo già scritto, alla relazione della Commissione d’accesso del 2005 le cui conclusioni portarono allo scioglimento del consiglio comunale e dell’amministrazione di centrodestra.

Per Lega sono quattro gli assessori: l’ex assessore Marco Roda (in carica nel 2005 quando consiglio comunale e Giunta furono sciolti dal ministro degli Interni per infiltrazioni della criminalità organizzata) alla Polizia locale, personale e sicurezza; l’ex consigliere comunale Claudio Dell’Uomo all’Urbanistica e servizi cimiteriali, la studentessa Camilla Ludovisi ai Servizi sociali e attività produttive, l’amministratrice di condominio di Anzio Maddalena Noce alla Pubblica istruzione.

Per Forza Italia entrerà in Giunta con delega ai Lavori pubblici l’odontotecnico Luca Tammone indicato dal coordinatore del partito Vincenzo Capolei che lo ha preferito al manager di una multinazionale di prodotti elettromedicali Stefano Tocci.

Fratelli d’Italia ha indicato Alessandro Mauro che avrà turismo, cultura e spettacoli, mentre La Lista del Sindaco ha indicato la neo consigliere comunale Ilaria Coppolache del primo cittadino è nipote – al bilancio.

Questa dunque la nuova Giunta comunale che dovrà amministrare un comune di 55 mila abitanti e con un bilancio di quasi 100 milioni di euro.