Home Cronaca Nettuno, inaugurati i lavori al Forte Sangallo. Il giardino riapre dopo quasi...

Nettuno, inaugurati i lavori al Forte Sangallo. Il giardino riapre dopo quasi quarant’anni

103
0
SHARE

Si è svolta questa mattina la cerimonia di inaugurazione dei giardini del Forte Sangallo di Nettuno. Un’area abbandonata da oltre trent’anni che è stata bonificata, riqualificata e restituita alla città. Bellissimo il colpo d’occhio per chi entra al Forte, anche di sera quanto lo spazio verde è illuminato a giorno. Completati i lavori di sostegno alla falesia e completata la rampa di accesso per i portatori di handicap, i giardini sono finalmente tornati fruibili per i cittadini.

Alla cerimonia di inaugurazione, con tanto di taglio del nastro da parte del commissario straordinario di Nettuno Bruno Strati, sono intervenuti i dirigenti e i dipendenti del Comune, il vice commissario prefettizio Gerardo Infantino, il segretario generale Tullio Di Ascenzi, il comandante della Polizia locale Tony Arancio, il comandante della Guardia di Finanza Ambrogio Di Napoli, il commissario di Pubblica Sicurezza di Anzio Adele Picariello, il comandante della Capitaneria di porto Enrica Naddeo, il comandante della squadra nautica della Polizia Antonio Olivieri, Vice direttore dell’istituto di polizia Mario Robertini, l’ex sindaco di Nettuno Angelo Casto che dopo un anno di assenza è tornato sulla scena e gli ex assessori Daniele Mancini e Simona Sanetti.

Mancano le ultimissime cose, tutto è sempre perfettibile – ha detto in apertura di inaugurazione il commissario Strati – ma oggi è una giornata importante per Nettuno. Ed è sempre bello quando un progetto si conclude, soprattutto quando viene destinato alla collettività come in questo caso. L’opera di riqualificazione dei giardini del Forte è stata iniziata durante la precedente esperienza amministrativa ed il suo completamento è stato reso possibile anche grazie all’impegno dello staff tecnico che oggi è qui presente. Un grande lavoro per far sì che i risultati siano per l’intera collettività di Nettuno“. Dopo il taglio del nastro, Strati ha accompagnato i presenti dentro ai giardini, mostrando il risultato di un grande impegno. “Questa non è l’unica iniziativa portata a termine in questo anno – ha proseguito il commissario – Ci sono altre iniziative e mi auguro davvero che ci inviterete qui, da turisti, per vedere il risultato”. Strati ha approfittato dell’occasione per ringraziare e salutare i dipendenti del Comune. Da lunedì, infatti, a palazzo ci sarà un nuovo sindaco.

Il mio grande ringraziamento, oggi, va agli uffici, ai dirigenti, alla segreteria tecnica e al segretario generale che mi hanno affiancato in questi mesi e che hanno dato un enorme contributo. L’esperienza a Nettuno, che valuto positivamente, non sarà solo l’aggiunta di una riga sul curriculum. Porto via con me i momenti, anche le difficoltà e soprattutto il ricordo delle persone tante persone che hanno voglia di fare e di fare bene. Abbiamo realizzato molto in questo anno sotto il profilo tecnico; solitamente le amministrazioni straordinarie sono di passaggio e invece siamo riusciti a portare a compimento diverse opere, anche nel sociale, che sono e restano della città. Senza firme, solo ad esclusivo vantaggio dei cittadini“.

Un ringraziamento, infine, è andato alla Polizia locale “nostro fiore all’occhiello” e alle forze dell’ordine del territorio che “sono i nostri angeli custodi. Qui ho trovato comandanti, veri professionisti della sicurezza pubblica, sempre disponibili e sempre presenti. A testimonianza di questo grande legame con la città“. La cerimonia è stata conclusa con la consegna di un mazzo di fiori e della medaglia del comune di Nettuno alla dirigente del Commissariato Adele Picariello che il 31 agosto andrà in pensione. Al suo posto subentrerà Andrea Sarnani.