SHARE

Mentre il sindaco allungava i termini del bando per la presentazione del progetto di spiaggia libera attrezzata, davanti alla pineta di Lido dei Pini Legambiente e alcuni consiglieri comunali di opposizione organizzavano un sit in per chiedere al Comune di di Anzio di annullare il bando. Oltre ai vertici locali di Legambiente erano presenti i consiglieri comunali Luca Brignone di Alternativa per Anzio, Lina Giannino del Pd anche lei contraria alla convenzione – mentre la sua capogruppo Anna Marracino si è espressa favorevolmente – e il capogruppo di Forza Italia Massimiliano Marigliani.

Secondo il loro punto di vista il progetto di spiaggia libera attrezzata rischia di alterare gli equilibri dell’eco sistema di quel tratto di arenile e di macchia mediterranea, una zona classificata come sito di interesse comunitario e dunque sottoposta alle stringenti normative di tutela previste dall’Unione europea. “Ogni intervento su quell’area – spiega Luca Brignone – rischia di danneggiare la flora. Un bando espletato in tutta fretta con pochi giorni per presentare un progetto e senza la valutazione di incidenza sull’ecosistema di questo progetto. Sono troppi i punti oscuri su questa vicenda e per questo chiediamo al Comune che il bando sia sospeso”.