Home Cronaca Anzio, al via la mappatura delle aree sensibili per dire no agli...

Anzio, al via la mappatura delle aree sensibili per dire no agli impianti rifiuti

130
0

Sarà ultimato entro questa settimana il lavoro di mappatura del territorio comunale di Anzio, come concordato con la Dirigenza dell’ufficio Ambiente della Città Metropolitana, con in evidenza tutti i luoghi sensibili come ospedali, scuole, centri sportivi ed altri siti. Al fine di evidenziare l’impossibilità di ospitare impianti per il trattamento dei rifiuti.

A comunicarlo è l’Amministrazione comunale tramite il vicesindaco con delega all’Ambiente, Danilo Fontana: “La mappatura sarà immediatamente disponibile dell’Ente preposto per l’aggiornamento dei dati. A prescindere dalle aree che risulteranno non idonee agli impianti, che comunque con la formale mappatura saranno note, l’Amministrazione resta totalmente contraria alla realizzazione di detti impianti. Siamo una città turistica, per lo sviluppo del territorio puntiamo sull’economia del mare e sulla valorizzazione del patrimonio storico ed archeologico”.

Lo ha affermato il Vicesindaco di Anzio con delega alle politiche ambientali, Danilo Fontana, in riferimento alla mappatura, in corso di realizzazione, delle aree sensibili del territorio ed alle politiche di sviluppo dell’Amministrazione De Angelis.