Home Cronaca Nettuno A Nettuno si parla dell’affido familiare a “Braccia aperte”

A Nettuno si parla dell’affido familiare a “Braccia aperte”

34
0
SHARE

Braccia aperte” è il nome dell’incontro gratuito di sensibilizzazione sul tema dell’affido familiare che si terrà venerdì 3 maggio dalle ore 8,30 alle 14 presso il Forte Sangallo di Nettuno. L’evento, aperto a tutta la cittadinanza, è organizzato dai Servizi Sociali del Comune di Nettuno in collaborazione con la Cooperativa Prassi e Ricerca ed è volto ad educare i cittadini sul tema dell’affidamento familiare, un’esperienza di solidarietà, un intervento di aiuto e di sostegno per bambini e ragazzi provenienti da famiglie che temporaneamente non sono in grado di occuparsi in maniera consona e completa della loro cura, crescita ed educazione. Una forma di assistenza che consiste nell’accogliere i minori in contesti familiari diversi da quelli di origine, per un periodo di tempo che può essere più o meno lungo, a seconda dei casi.

A presenziare all’evento, oltre ad alcune rappresentanze dell’amministrazione comunale e della Regione Lazio, anche il dirigente dei Servizi Sociali del Comune di Nettuno, la dottoressa Margherita Camarda, lo psicologo del consultorio Asl Roma 6, il dottor Guido Berdini e il presidente dell’associazione “Amici della Zizzi” di Livorno. A conclusione  dell’incontro è previsto un momento di raffronto volto a confrontare le proprie esperienze sul tema.