Home Cronaca Nettuno, poliziotti intossicati. Il Siulp: “Pronta risposta dell’amministrazione”

Nettuno, poliziotti intossicati. Il Siulp: “Pronta risposta dell’amministrazione”

37
0
SHARE

Attivate tutte le procedure previste, nessun allarmismo. A parlare è Saturno Carbone, segretario generale del Sindacato Unitario Lavoratori Polizia Segreteria (Siulp) che oggi pomeriggio aveva denunciato l’intossicazione  di oltre 150 persone (tra allievi, ispettori e personale) all’interno dell’istituto di Polizia di Nettuno.

Il Direttore e gli organismi sanitari del Dipartimento della Pubblica Sicurezza preposti, si sono prontamente attivati, dando ampie e concrete rassicurazioni, sia sul fronte sanitario attraverso l’attivazione del dipartimento di prevenzione della ASL Roma 6, che su quello dell’accertamento delle responsabilità“.

Non appena è scattata la segnalazione (i poliziotti hanno iniziato a sentirsi male con crampi fortissimi e conati di vomito dopo la cena di ieri sera), sono stati attivati tutti i protocolli e le profilassi necessarie. “Che stanno consentendo ai colleghi interessati dal problema di rimettersi prontamente e sono state escluse altre patologie.

Tutti gli allarmismi che si sono attivati successivamente alla notizia, sono completamente privi di ogni fondamento e del tutto ingiustificati.

Sono state attivate inoltre tutte le procedure necessarie per accertare eventuali responsabilità ed evitare in futuro il verificarsi di ulteriori casi simili”.

In attesa che venga fatta chiarezza su quanto accaduto, nell’Istituto di Polizia verrà assicurata, attraverso un servizio di catering,  “una alta qualità dei cibi con impiego di personale diverso da quello che era in servizio nelle giornate del 9 e del 10 aprile u.s.“.