Home Calcio Calcio Eccellenza, Lavinio Campoverde ko ad Arce

Calcio Eccellenza, Lavinio Campoverde ko ad Arce

18
0
SHARE

Niente da fare per il Lavinio Campoverde nella trasferta con l’Arce terza della classe. I padroni di casa si impongono con un netto 5-2 che li tiene in corsa per la vittoria del girone. I granata restano comunque in corsa per la salvezza diretta col dodicesimo posto a sole due lunghezze.

La partita si apre con la rete dell’Arce al 10′. A firmarla è Pintori che sfrutta il lavoro di D’Alessandris che controlla un lancio dalle retrovie, salta Lorenzo Trippa e serve il compagno che arriva da sinistra e batte Scarsella. Al 17′ prima occasione ospite con Riccardo Trippa che ci prova da dentro l’area in posizione defilata dalla sinistra ma trova Tarquinio pronto alla parata. Al 18′ il raddoppio dell’Arce con Courrier che raccoglie un traversone da sinistra e sul secondo palo segna con un diagonale di destro sfruttando un’incertezza di Scarsella. La gara si riapre al 34′: fallo di Zaza su Capolei, l’arbitro assegna il rigore che Giannone non sbaglia spiazzando Tarquinio. L’Arce reagisce subito e al 42′ Pintori centra il palo dopo aver raccolto un tiro di D’Alessandris respinto da Martinelli.

D’Alessandris protagonista, il Lavinio Campoverde protesta su due gol

In avvio di ripresa Lavinio Campoverde vicino al pareggio al 48′: punizione di Giannone, Grillo in area ci prova col destro ma Tarquinio respinge. Il 3-1 dell’Arce arriva al 64′ e scaturisce da un calcio di punizione contestato dal Lavinio Campoverde. Calcia La Rosa, Scarsella respinge proprio su D’Alessandris con la palla che finisce in rete. La gara si chiude virtualmente al 70′ con D’Alessandris che da sinistra converge verso il centro e dal limite dell’area calcia di destro battendo Scarsella. Al 73′ ci prova Iacob con un destro da dentro l’area ma Scarsella para. Giannone impegna Tarquinio al 77′ con un destro da fuori parato in due tempi, quindi al 78′ è Ciotti a raccogliere una palla in verticale e a battere Tarquinio per il gol del 4-2. Passa un minuto e l’arbitro concede un rigore generoso per fallo su D’Alessandris, grande protagonista dell’incontro, realizzato da Iacob. L’Arce tira il fiato e il Lavinio Campoverde ha due buone occasioni per rendere meno amara la sconfitta. All’83’ Giannone centra il palo con una conclusione dai trenta metri; all’84’ Ciotti fa tutto da solo, si accentra da destra e calcia di sinistro con Tarquinio che para in due tempi.