Home Cronaca Nettuno, raid vandalico al ‘Belvedere’. Il Coordinamento antimafia: “I beni sequestrati vanno...

Nettuno, raid vandalico al ‘Belvedere’. Il Coordinamento antimafia: “I beni sequestrati vanno tutelati”

324
0
raid vandalico al Belvedere

Non solo un tentato incendio doloso allo stabilimento ‘Il Tritone. E’ di poco fa la notizia che un altro stabilimento, il ‘Belvedere‘ di Nettuno è stato preso di mira nei giorni scorsi. Lo scorso week end ignoti, dopo aver danneggiato i tendaggi, hanno rubato diversi lettini. ma non è la prima volta che lo stabilimento balneare subisce raid notturni.

Sull’episodio è intervenuto poco fa il Coordinamento Antimafia di Anzio e Nettuno che esprime seria preoccupazione “per i reiterati danneggiamenti ai danni dello stabilimento balneare di Nettuno sequestrato, nel giugno del 2016, all’imprenditore Fernando Mancini (coinvolto in molteplici inchieste per gravissimi delitti). Ricordiamo – riferisce il persidente Edoardo Levantiniche il procedimento di prevenzione patrimoniale portò, quasi tre anni fa, la guardia di finanza ad effettuare sequestri di beni immobili e mobili per un valore di 11 milioni di euro. Il più importante sequestro mai effettuato nei nostri territori. I beni sequestrati vanno protetti e tutelati da attacchi, anche in considerazione del fatto che la città di Nettuno e tutto il litorale sono, da anni, interessati da un forte radicamento delle organizzazioni criminali. Ci auguriamo che le forze dell’ordine individuino mandanti ed esecutori di questi danneggiamenti, facendo il possibile affinchè gli stessi episodi non si ripetano”.