Home In evidenza Nettuno, anche l’ITSSET ‘Emanuela Loi’ partecipa alla mobilitazione con Greta

Nettuno, anche l’ITSSET ‘Emanuela Loi’ partecipa alla mobilitazione con Greta

33
0
SHARE
Con Greta

Doppio impegno civico, il 15 marzo, per gli studenti e le studentesse dell’ITSSET “Emanuela Loi” di Nettuno, che hanno partecipato alla giornata “Nontiscordardime” – mobilitazione green dedicata alle scuole –  organizzata da Legambiente con il patrocinio del MIUR ma anche alla giornata di sostegno a Greta, insieme a tutti gli altri giovani scesi nelle piazze di capitali e città per chiedere agli adulti e ai governi un impegno serio per la tutela del clima.

L’iniziativa “aula verde” è stata proposta dal Comitato Studentesco attraverso i propri rappresentanti in Consiglio di Istituto, appoggiata dalla Dirigente Scolastica Antonella Mosca e approvata all’unanimità dal CdI con il sostegno convinto del presidente, Maurizio Camusi, e della componente genitori.

Il Comitato studentesco ha suddiviso tutti gli studenti in squadre a cui ha assegnato colori diversi – a seconda delle attività da svolgere nelle varie zone dell’Istituto – e per tutta la giornata ragazzi e ragazze del “Loi” hanno ripulito aule, corridoi, cattedre, lavagne, banchi e bagni, pitturato le pareti dove qualcuno aveva tracciato scritte, lavato finestre e porte, spazzato scale e androni, tagliato le siepi, tolto cartacce e rifiuti dai giardini.

Grande il supporto dei collaboratori scolastici, in particolare del signor Rosario che ha predisposto e distribuito attrezzature, guanti, mascherine, scope, rastrelli, vernici (alcune donate da sponsor) acquistati dall’ Istituto per garantire che i lavori fossero svolti in sicurezza. I docenti in servizio e lo staff della DS hanno garantito la vigilanza su tutte le attività.

Siamo soddisfatti della riuscita dell’iniziativa – dicono gli studenti che siedono in Consiglio di Istituto, Emanuele De Angelis, Marica Scarfati, Simone Gentile Simone e Matteo Zappia – hanno partecipato tutte le classi, tranne le quinte che abbiamo lasciato a fare lezione perchè hanno l’esame di Stato, e la scuola è stata pulita a fondo dentro e fuori.  Dobbiamo imparare a prenderci cura dei beni pubblici, a partire dalla scuola è un bene di tutti noi. Speriamo che, dopo aver lavorato tanto e con entusiasmo, ognuno di noi continui a rispettare aule, giardini e tutta la scuola”.

Dall’Istituto più bello e pulito a tutto il mondo – visto come “bene comune” – più pulito. La professoressa Luciana Di Giovanni, insieme alla sua classe seconda, si è dedicata a preparare lo striscione “ecologico” – tutto di carta riciclata –  con la scritta “L’ITSSET E. LOI CON GRETA” affisso all’entrata dell’Istituto e che è stato l’emblema della giornata.