SHARE

Gianluca Fiocco e Fabio Potenza hanno rassegnato le dimissioni dal consiglio di amministrazione dell’Università civica “Andrea Sacchi” di Nettuno. La decisione e’ stata presa a dieci giorni dai due decreti firmati dal Commissario straordinario Bruno Strati che revocava la presidenza del cda a Roberto Fantozzi e l’incarico di direttore a Chiara Di Fede dopo le polemiche legate alle esternazioni filofasciste sul proprio profilo Facebook dallo storico locale Piero Cappellari che, nell’ambito delle celebrazioni, aveva organizzato due eventi che non avevano sollevato alcuna polemica.
La decisione di Fiocco e Potenza di rassegnare le dimissioni dal cda dell’Unicivica segna in qualche modo una rottura definitiva con il Comune: i componenti del consiglio di amministrazione e il direttore Chiara Di Fede avevano infatti lavorato in sinergia condividendo, nell’ultimo anno, il faticoso percorso della riattivazione e riorganizzazione dei corsi della Unicivica e del calendario degli eventi per la celebrazione dell’anniversario dello Sbarco di Anzio e Nettuno. Azzerati i vertici della Civica le dimissioni di Fiocco e Potenza sono sembrate inevitabili.