Home Cronaca Anzio, dissequestro parziale dei beni personali del sindaco De Angelis

Anzio, dissequestro parziale dei beni personali del sindaco De Angelis

36
0
SHARE
De Angelis parla alla città
Candido De Angelis

Dissequestro parziale dei beni e dei conti correnti riconducibili al sindaco di Anzio Candido De Angelis coinvolto in un’inchiesta nella quale è stato denunciato per evasione fiscale relativamente all’attività della propria azienda Dean Pesca che opera nel settore ittico. Lo ha deciso la Procura della Repubblica di Velletri. Confermato da fonti ufficiali, il dissequestro di una parte dei beni del sindaco, per un valore di circa 500 mila euro, sarebbe riferito alle contestazioni sul versamento dell’IRES, l’imposta sugli utili di impresa.

La decisione alleggerisce la posizione del sindaco rispetto al lavoro ispettivo che aveva contestato un’evasione fisale di quasi un milione di euro. Resta sul tappeto l’indagine penale avviata dal sostituto procuratore della Repubblica Giuseppe Travaglini che sta cercando di fare chiarezza sugli oltre 2,5 milioni di euro di fatture – che avrebbero generato l’evasione fiscale – che per gli investigatori sarebbero irregolari.