CONDIVIDI

La corrente elettrica e’ stata staccata e la piscina comunale di Anzio e’ rimasta al buio e senza riscaldamento mentre si allenavano i pallanotisti della squadra under 13. Tutte le attività sono state sospese immediatamente. Anche se sul cancello dell’impianto c’è un cartello che riferisce “chiusa per guasto tecnico”, in realtà si tratta di un problema di morosità che l”Enel aveva più volte sollecitato a saldare.
Si tratta di morosità riferite alla gestione dell’Anzio Nuoto e Pallanuoto che, come noto, ad ottobre e’ uscita di scena dalla gestione dell’impianto che è stato affidato dal Comune fino al 31 dicembre 2018 alla Federazione Italiana Nuoto. Dell’inagibilità dell’impianto sono state avvertite le altre squadre compresa il Latina Anzio che gioca in A2. Non e’ dato sapere quando l’energia elettrica sarà ripristinata: occorrerà infatti capire chi dovrà saldare le bollette non pagate; tra l’altro la Fin quando e’ subentrata non ha fatto la voltura tanto che le bollette risultano ancora intestate all’Anzio Nuoto e e Pallanuoto.
Resta sempre aperto il nodo della gestione della piscina: il Comune aveva assicurato l’affidamento della gestione attraverso bando pubblico entro la fine dell’anno, ma nulla e’ stato fatto tanto che si ipotizza una ulteriore proroga di sei mesi alla Fin.