Home In evidenza Anzio, insulti in commissione. Brignone: “Show raccapricciante del sindaco”

Anzio, insulti in commissione. Brignone: “Show raccapricciante del sindaco”

1925
0
Luca Brignone

Ancora nervosismi e parole grosse in queste ore a Villa Sarsina dove il clima che si respira è decisamente infuocato. Così dopo gli strilli negli uffici, un violento alterco tra  De Angelis e un funzionario e una maggioranza tutt’altro che coesa a cominciare dal nome del nuovo presidente del consiglio, ieri pomeriggio in commissione speciale dei rifiuti sono volate parole grosse. Indirizzate dal primo cittadino al consigliere di opposizione Luca Brignone già offeso da De Angelis durante uno degli ultimi consigli comunali. “Quando il sindaco Candido de Angelis è nervoso fa lo show, lo sanno tutti e tutti ci scherzano sopra: “è fatto così, è il suo carattere” – spiega Brignone – Peccato che da un rappresentante delle istituzioni un tale “show” è raccapricciante. Manca di rispetto a chiunque, dà del tu a tutti, zittisce e fa parlare chi vuole e quando vuole, decide chi sta e chi non sta nelle commissioni, offende deliberatamente i consiglieri comunali, come oggi ha fatto con il sottoscritto, dandomi dell’imbecille“. Il motivo chiediamo noi? “Mi sono permesso di lasciarmi scappare un sorriso quando ha detto che non sapeva niente dell’audizione in Regione con gli Enti locali per il Piano dei Rifiuti; allora giù con le solite frasi lasciate a metà sullo Zodiaco e, su Anzio 2. Probabilmente al sindaco non va bene che non mi adegui alla maggioranza o peggio alla sua “autorità”, e quindi tira fuori questioni del 1985 per responsabilità politiche non meglio identificate. Mi permetto di dargli un consiglio: provi a trovare argomenti nuovi e pertinenti. Rappresento una forza politica nata lo scorso aprile e nel 1985 non ero neanche nato. Si renderà conto di non avere altri argomenti e dovrà farsene una ragione, ma tant’è“.