Home Cronaca #Evolviituoigesti, al ‘Belvedere’ di Nettuno la campagna di sensibilizzazione contro i mozziconi...

#Evolviituoigesti, al ‘Belvedere’ di Nettuno la campagna di sensibilizzazione contro i mozziconi di sigaretta in spiaggia

1640
0

Verrà installato venerdì 27 luglio presso lo stabilimento balneare ‘Belvedere’ di Nettuno lo striscione realizzato da due studenti laureandi dell’Università La Sapienza di Roma sul tema “Spiagge evolute, 10 anni per decomporsi, 1 secondo per gettarla”. L’iniziativa, pensata e ideata da Lorenzo Cimmino ed Enrico Ascenzi, è stata concepita – come spiegano gli studenti universitari – “con lo scopo di sensibilizzare i fumatori a non gettare i mozziconi di sigaretta sulla spiaggia del litorale romano, attraverso l’utilizzo di una combinazione di tecniche non convenzionali di marketing“. Tra venerdì, sabato e domenica oltre a posizionare lo striscione 4×2,50 che ironicamente associa l’evoluzione dell’uomo al rispetto dell’ambiente, l’associazione non profit Unconventional Change si impegnerà a regalare ai bagnanti presenti oltre 500 posaceneri tascabili personalizzati con lo slogan della campagna sociale. Per sensibilizzare ulteriormente i bagnanti, sotto lo striscione recante lo slogan della campagna, verrà posizionata una grande quantità di sigarette “per far rivivere in prima persona il danno che può generare un comportamento simile. Una sigaretta contiene oltre 4000 sostanze chimiche tossiche per questo rappresenta una terribile minaccia per la fauna selvatica e quindi per la biodiversità: sono infatti milioni gli animali marini che muoiono a causa dell’ingestione accidentale di mozziconi di sigaretta scambiati per cibo. Questo è di fatto il tema sul quale vuole concentrarsi l’intera campagna di sensibilizzazione: cercare di trovare una risposta utilizzando uno sguardo diverso e non convenzionale delle modalità di comunicazione del messaggio sociale“. #Evolviituoigesti sarà l’hashtag ufficiale dell’iniziativa realizzata grazie al sostegno, oltre che dell’associazione non profit Unconventional Change, dell’azienda Artigrafichemacaluso.