CONDIVIDI
giardini villa adele
Un altro rinvio deciso dal giudice per l’inchiesta delle 27 proroghe, la nuova data è ad aprile 2018

Ancora un difetto di notifica, ancora un rinvio. Questa volta al 17 aprile del 2018. Terzo rinvio davanti al Giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Velletri che avrebbe dovuto decidere sul rinvio a giudizio dell’ex assessore alle Politiche ambientali del Comune di Anzio, Patrizio Placidi, dell’ex dirigente comunale Walter Dell’Accio, degli imprenditori Franco ed Ernesto Parziale e del consigliere comunale Valentina Salsedo indagati per abuso d’ufficio in concorso continuato nell’inchiesta della Procura di Velletri sull’affidamento del servizio di manutenzione e cura dei giardini comunali di Anzio tra il 2009 e il 2014.

Un servizio svolto in regime di proroga aggirando la procedura dell’avviso pubblico e che ha consentito alle cooperative Giva e Pana, riconducibili alla famiglia Parziale, di incassare 945mila euro.

Come in occasione dell’udienza di ottobre, anche questa volta il giudice ha deciso il rinvio per un difetto di notifica ad uno degli imprenditori coinvolti nell’inchiesta. L’udienza preliminare è stata aggiornata al 17 aprile del prossimo anno.