Home Cronaca Casello 45, il Comitato di quartiere ai sindaci di Anzio e Nettuno:...

Casello 45, il Comitato di quartiere ai sindaci di Anzio e Nettuno: “Si rischiano incidenti gravi”

2557
0
Dopo le manifestazioni, il Comitato di quartiere scrive ai sindaci di Anzio e Nettuno sulle difficoltà che causerà la chiusura del passaggio a livello Casello 45

Continuano le proteste del Comitato di quartiere per la chiusura – che avverrà a giorni – del passaggio a livello Casello 45 su via Nettunense.

Nella lettera inviata ai sindaci di Anzio e Nettuno vengono sottolineate le difficoltà nella viabilità e la conseguente pericolosità stradale che sarà causata dalla chiusura del passaggio a livello.

Il Comune di Nettuno, durante la manifestazione dello scorso mercoledì 18 ottobre, era riuscito a ottenere, il rinvio della chiusura della strada all’altezza del passaggio a livello, indetto da Città Metropolitana, su richiesta del gruppo Ferrovie.

Il tutto sarebbe stato fatto senza metterne a conoscenza il Comune di Nettuno, che lo ha appreso da Aprilia: le due Amministrazioni avevano, quindi, chiesto un tempo ulteriore di 60 giorni.

Mandelli spiega quali saranno le strade che verranno colpite dal traffico in entrata e in uscita dal quartiere e adiacenti a via Cavallo Morto.

Il quartiere di Sandalo di Ponente (e anche il confinante quartiere “Colle dei pini” di Aprilia)  verrà investito in pieno dalla chiusura del passaggio a livello – dice Mandelli – tutto il traffico si riverserà sulle direttrici:

  1. via Lago Maggiore – via Lago di Turano – via Taglio delle 5 miglia (Nettuno) – stazione di Padiglione (Anzio)
  2. via Lago Maggiore – via Taglio delle 5 miglia  (Nettuno) – via Diamante (o via Topazio) – via Cipriani (Anzio)
  3. via Cavallo morto (Aprilia) – via Cipriani (Anzio)
  4. via Cavallo morto (Aprlia) – via Ardeatina (Lido dei Pini – Anzio)

Nella nota, viene indicato come, con la chiusura del passaggio, negli orari di punta, le strade diventino impraticabili e in diversi orari della giornata diventino pericolose per la presenza di autoarticolati che sono al servizio della fabbrica Colgate-Palmolive e ciclisti molto spesso sprovvisti di luci di posizione.

Il Comitato ha provato anche a esporre alcune idee su come risolvere il problema provocando meno disagi possibili:

Una delle soluzioni proposte nella riunione del Comitato di quartiere – si legge – è quella di asfaltare il tratto sterrato di via Spadellata (previa bonifica dei rifiuti presenti), far diventare via Spadellata a senso unico di marcia, e, contemporaneamente far diventare via Cipriani a senso unico di marcia (ovviamente in senso opposto a via Spadellata). Questa soluzione deve prevedere anche la messa in sicurezza di tutta via Taglio delle 5 miglia, completamente sprovvista di pubblica illuminazione“.

Sulla viabilità verso Roma, invece, la soluzione interessa il Comune di Aprilia che sta studiando un prolungamento di via Vesuvio fino alla stazione ferroviaria di Campo di carne (sempre territorio del Comune di Aprilia).

L’Amministrazione prevede di intervenire sull’adeguamento di strade alternative di immediato utilizzo per raggiungere la Nettunense stabilendo un’interazione costante con i cittadini coinvolti dal cantiere dei lavori.

Il passaggio a livello Casello 45 resterà chiuso per diverso tempo, quello che i cittadini chiedono è solo il diritto alla mobilità e che vengano svolti lavori adeguati per poter garantire l’incolumità.