SHARE
Comune Nettuno
E’ stata applicata l’Ordinanza del Sindaco Casto sui Daspo Urbani per la tutela dei cittadini e del decoro pubblico

Ieri pomeriggio la Polizia Locale è intervenuta in occasione di due situazioni problematiche con i “Daspo urbani”. Sono misure che supportano le autorità locali nella loro azione di tutela, prevenzione e controllo del territorio in termini di sicurezza e decoro urbano.  Queste possono comportare anche sanzioni dai 100 ai 300 euro.

Il 4 agosto, infatti, il sindaco Angelo Casto aveva firmato l’ordinanza con cui dotava la città di Nettuno, fra le prime di Italia, di uno strumento normativo recentissimo (Legge 48/2017). Il decreto sicurezza, che introduce il “Daspo urbano” era stato approvato e convertito come legge dal Senato il 18 aprile.

Il primo provvedimento di Daspo è scattato nella zona del lungomare, all’altezza del porto. A seguito di grida e comportamenti molesti e minacciosi era stato identificato un giovane italiano; è stato trovato inoltre in possesso di una dose personale di sostanza stupefacente che è stata oggetto di sequestro amministrativo.
Il secondo daspo è stato applicato per un uomo di origine russa, individuato e segnalato in stato di ebbrezza dagli agenti operanti in piazza del mercato a Nettuno.