Home Cronaca Curava i denti senza senza essere odontoiatra. Sequestrato studio a Lavinio

Curava i denti senza senza essere odontoiatra. Sequestrato studio a Lavinio

15900
0

Nonostante fosse conosciuta dai pazienti come una professionista affermata del settore, esercitava la professione di dentista senza alcun titolo. Tanto che, dai controlli effettuati in queste settimana, è emerso che da oltre un decennio ha sottoposto gli ignari pazienti non solo ad estrazioni dentarie ma anche ad interventi di implantologia e protesi. Nei giorni scorsi, su richiesta del pubblico ministero titolare delle indagini, è scattato il sequestro dello studio e delle attrezzature.

A finire nella rete della Guardia di Finanza di Nettuno che nel corso di un’attività di verifica fiscale svolta nei confronti di uno studio odontoiatrico di Lavinio mare molto nota nella zona, hanno scoperto che la figlia del titolare esercitava in maniera abusiva, appunto, la professione medica. Lo studio opera da circa vent’anni e conta centinaia di clienti; durante l’ìattività investigativa è però emerso che a svolgere la maggior parte delle cure odontoiatriche era prevalentemente la figlia del proprietario la quale, benché nota ai propri pazienti come dentista, non aveva alcun titolo per esercitare la professione di odontoiatra.
La donna, considerata dai pazienti sentiti dai finanzieri una professionista di tutto rispetto, in realtà, pur essendo abilitata alla professione medica, non ha mai conseguito la specializzazione per la professione di odontoiatra e, di conseguenza, non risultava iscritta nell’Albo professionale. Sebbene si occupasse non solo ad estrazioni e cure dentarie, ma anche ad interventi di implantologia e protesi.
A conclusione delle investigazioni, su richiesta del Pubblico Ministero titolare delle indagini, il Tribunale di Velletri ha disposto il sequestro preventivo dei luoghi di esercizio e delle attrezzature costituenti lo studio odontoiatrico, al fine di evitare il protrarsi delle attività abusivamente esercitate e la continuazione del reato.