Home Cronaca Caso di meningite batterica al Riuniti: 60enne trasferito allo Spallanzani

Caso di meningite batterica al Riuniti: 60enne trasferito allo Spallanzani

5207
0
accessi impropri

Non è un caso di meningite infettiva ma di origine batterica quello registrato al Riuniti dove si è rivolto un 60enne di Anzio che ora è stato trasportato allo Spallanzani. Dalla Asl Roma 6 rassicurano: “Nessun rischio”

E’ stato trasferito allo Spallanzani di Roma l’uomo di 60 anni, di Anzio che ieri è stato ricoverato al Riuniti di Anzio  e che è risultato positivo allo pneumococco. L’infiammazione, fortunatamente diagnosticata con estrema rapidità grazie al pronto intervento dei sanitari, risulta essere di origine batterica.

L’uomo si era rivolto nella giornata di ieri al pronto soccorso per febbre molto alta; dopo gli accertamenti e gli esami è stata diagnosticata una meningite lieve, di origine batterica. Dall’ufficio stampa dell’Azienda sanitaria Roma 6 spiegano che l’infiammazione è di natura pneumococcica, la seconda forma più comune negli adulti dopo la meningite da meningococco. Dopo essere rimasto in osservazione, il sessantenne è stato trasferito nel nosocomio romano specializzato nella ricerca e nella cura delle malattie infettive. Nessun rischio per coloro che sono venuti in contatto con l’anziate le cui condizioni al momento della dimissione risultavano stabili. Immediato il protocollo standard previsto per casi come questo, anche se rassicurano dall’Azienda sanitaria la profilassi antibiotica di chi è stato in contatto con l’uomo non è necessaria, a differenza della forma meningococcica che invece la prevede.

Un caso simile si era verificato nel mese di febbraio quando, sempre al Riuniti, era stato registrato un caso di infiammazione delle meningi che aveva colpito una ragazza di 25 anni.