Home Eventi Domani il pranzo di beneficenza a Torrita di Amatrice organizzato da Teresa...

Domani il pranzo di beneficenza a Torrita di Amatrice organizzato da Teresa Barone

2296
0
Torrita di Amatrice

Il pesce di Anzio, pasta, olio, vino, dolci e solidarietà sono in partenza per Torrita di Amatrice dove domani si svolgerà “Il pranzo per un amico in più”, organizzato da Maria Teresa Barone e dall’associazione Oltremente in collaborazione con il Granchio, Agrimar e con il sostegno delle cooperative Fanciulla d’Anzio e Concordia e della Dean Pesca e di tante attività di Anzio e Nettuno che hanno dimostrato, ancora una volta, di avere un cuore grande

Tutto è pronto per il pranzo a base di pesce che la fotografa del Granchio Teresa Barone ha organizzato con i suoi collaboratori e che offrirà domani ai cittadini di Torrita, una delle frazioni di Amatrice colpita dal disastroso terremoto del 24 agosto dello scorso anno. Domani mattina alle 7,30 su un pullman messo a disposizione gratuitamente da Gioia Bus, Teresa e i collaboratori, in tutto trenta persone, partirà alla volta di Amatrice.
Il pesce è stato offerto dalle cooperative Fanciulla d’Anzio e la Concordia in 20 casse tra alici e frittura; molluschi, stelline e cozze sono stati offerti da Agrimar sponsor dell’iniziativa insieme al Granchio. Le cassette di pesce che saranno consumate a pranzo, sono partite questa mattina per il campo base di Torrita su camion frigorifero messi a disposizione dalla Dean Pesca di Candido De Angelis. “Domani – spiega Teresa – portiamo sessanta chilogrammi di pasta, pomodori e olio sia extra vergine che per friggere, pane, dolci, cioccolata, insalata, vino, tutto quello che può servire per fare una festa anche con musica e spettacolo. Una mano, più una mano, più un’altra mano insieme alla solidarietà, all’amicizia e alla sensibilità sono stati il collante di questa iniziativa. Grazie alle città di Anzio e Nettuno, grazie al Granchio e ai miei amici perché insieme siamo stati grandi”.

Il reportage fotografico con le interviste esclusive ai cittadini ospitati in una delle più grandi tendopoli di Amatrice su Il Granchio dell’8 aprile.