Home Cronaca Il presidente del Comitato per la lotta al cancro Franco Meconi: “polemiche...

Il presidente del Comitato per la lotta al cancro Franco Meconi: “polemiche stucchevoli, siamo sconcertati”

1955
0
SHARE

La storia della canzone satirica è una storia banalissima che è stata ingigantita. Sono veramente sconcertato“.

Franco Meconi, storico presidente del Comitato per la lotta al cancro di Anzio e Nettuno ancora non si capacita delle polemiche seguite alla serata di mercoledì, nel quale il trio Mas-Cottes ha cantato un brano che prendeva di mira l’amministrazione comunale di Anzio. Insomma, satira politica. Che però non è stata digerita dal sindaco Luciano Bruschini e dell’assessore all’Ambiente e Sanita’ Patrizio Placidi, i quali hanno mosso critiche allo svolgimento della serata. Soprattutto Placidi non ha nascosto il suo fastidio per la presenza in sala del sindaco 5 Stelle di Nettuno Angelo Casto e di quattro assessori, ipotizzando un “complotto” contro l’amministrazione di Anzio.

Cominciamo a dire – spiega Franco Meconi – che la serata a scopo benefico e’ riuscita molto bene e che abbiamo potuto ricavare una bella cifra che servirà ad acquistare per l’ospedale di Anzio un’apparecchiatura per le ecografie mammarie, molto importante nel campo della prevenzione. È bene che si sappia perché questo è quello che fa il comitato da quasi trent’anni. Dalle polemiche politiche noi ci tiriamo fuori”.
Ma le polemiche hanno fatto passare in secondo piano la Serata di Primavera.
Di questo mi rammarico – aggiunge il presidente del comitato – ma andiamo avanti. Per quanto mi riguarda, per la serata di mercoledì avevamo affidato come al solito l’organizzazione a Francesca Bartoli che cura da anni la scaletta degli ospiti. E sui testi dei brani ovviamente non interveniamo“.

In platea la politica era rappresentata dall’assessore Laura Nolfi per Anzio e dal sindaco di Nettuno con quattro assessori.

Voglio precisare – continua Meconi – che ogni anno non invitiamo personalmente gli amministratori comunali, ma mandiamo un invito alla segreteria dei sindaci che poi provvedono a segnalare l’iniziativa. In questo caso, ed è la prima volta, Nettuno ha risposto in maniera massiccia con il sindaco e quattro assessori che hanno acquistato il biglietto all’esterno. In rappresentanza del sindaco Bruschini, assente per problemi di salute, è intervenuta l’assessore Laura Nolfi. Il giorno dopo da Anzio ho ricevuto solo le scuse per l’assenza dall’assessore ai Servizi sociali Roberta Cafa’ che mercoledì sera era fuori città; gli altri non li abbiamo sentiti“.

Eppure l’assessore Placidi è andato oltre le righe su questa storia tanto da arrivare a parlare di una rottura di rapporti con il Comune di Nettuno.
Con l’assessore alla Sanità Placidi, come associazione, non abbiamo mai avuto rapporti”, taglia corto il presidente del Comitato. “E poi – conclude – vorrei precisare che dal Comune di Anzio riceviamo ogni anno contributo di 2000 euro alla stregua di contributi che vengono concessi ad altre associazioni. Ed è giusto così, ma non si mettano in giro voci che riceviamo cifre esorbitanti. Per noi questa storia finisce qui. Come comitato abbiamo cose più importanti da seguire che queste stucchevoli polemiche politiche, che, ribadisco, non ci riguardano”.