Home Eventi Anzio, i ragazzi del Gavio Apicio incontrano Giovanni Impastato

Anzio, i ragazzi del Gavio Apicio incontrano Giovanni Impastato

1337
0

Si è parlato di mafia, democrazia, legalità e disubbidienza civile oggi nell’aula magna del Gavio Apicio di via Nerone ad Anzio. Gli studenti hanno accolto Giovanni Impastato, fratello di Peppino Impastato giornalista ucciso dalla mafia nel 1978, simbolo della lotta alla criminalità organizzata. Rispondendo alle tante domande degli alunni della scuola, Giovanni ha ricostruito le vicende più importanti della sua vita, indissolubilmente legata a quella del fratello. Ha ripercorso episodi dolorosi, come quando era costretto a stringere la mano ai mafiosi, ma anche carichi di speranza, la speranza e il coraggio che leggeva negli occhi del fratello. In nome di Peppino ha spronato i giovani a difendere la democrazia, così duramente conquistata, e a combattere sempre tutte le forme di violenza. “Sono in una sede istituzionale e non vorrei essere diseducativo, ma voglio dire che non sempre legalità significa rispetto delle leggi – ha affermato – No, legalità significa prima di tutto rispetto della dignità umana”