Home Cronaca La città di Anzio ricorda il 73° anniversario dello sbarco

La città di Anzio ricorda il 73° anniversario dello sbarco

2210
0

Storia, memoria, cultura, ma soprattutto pace e democrazia. Queste sono state le parole cardini di questa giornata che ha voluto ricordare l’anniversario dello sbarco alleato. Le celebrazioni di questo importante evento si sono svolte questa mattina alle otto e mezza presso il Beachhead Commonweath Cemetery, nella zona di Falasche, dove le autorità civili e militari del territorio hanno reso omaggio alle vittime della seconda guerra mondiale. Oltre ad alcuni soldati inglesi erano presenti anche il sindaco di Anzio Luciano Bruschini, il sindaco di Nettuno Angelo Casto, il comandante dei vigili Sergio Irace, il comandante della Guardia Costiera Alessandro Cingolani e le altre autorità militari.

20170122_084502 I presenti hanno osservato un minuto di silenzio in ricordo dei caduti, in seguito i sindaci delle due città hanno deposto una corona di fiori presso il monumento dei caduti. La stessa corna è stata deposta presso il War Commonwalth Cemetery e presso il Porto di Anzio dove non solo si è voluto sottolineare l’importanza di questo anniversario, ma anche dell’importanza del sacrificio di quanti combatterono per la nostra libertà, in particolare proprio il Porto di Anzio è stato di fatto quel trampolino di lancio per l’avvio di una ricostruzione democratica e l’inizio di un cammino verso un futuro lontano dalla guerra.

20170122_093618Verso le 12 le autorità civili e militari si sono dirette presso Piazza Garibaldi e hanno deposto anche qui una corona davanti al monumento dei caduti. Una giornata intensa e sicuramente dal valore storico-culturale, un anniversario dedicato a tutte le giovani vittime che sono state strappate alla vita a causa delle guerra che si sono combattute nel mondo.

20170122_103152 Lo stesso sindaco Bruschini ha parlato dell’importanza di questa giornata ma soprattutto ha precisato che è compito di tutti continuare a credere in questi valori, non solo da parte degli adulti ma anche da parte dei più giovani. Mentre a Piazza Garibaldi si stavano svolgendo le celebrazioni, a Piazza Pia si è svolta una sfilata che ha visto protagonisti i soldati, i macchinari e tutte le attrezzature tipiche del periodo storico della seconda guerra mondiale.

20170122_090327