Home Cronaca Rissa al pronto soccorso: non può entrare e spacca tutto

Rissa al pronto soccorso: non può entrare e spacca tutto

13381
0

Ha creato il panico, prendendo a pugni la guardia giurata che era di servizio, provocando lo svenimento di un infermiere e generando il terrore nei pazienti ricoverati tra cui due bambini. Mezz’ora di parapiglia durante il quale è stato anche rotto uno dei computer e al termine della quale è scattato il trasferimento al Commissariato di Polizia e la denuncia per lesioni personali aggravate, minacce e interruzione di pubblico servizio. È accaduto poco fa al pronto soccorso dell’ospedale Riuniti di Anzio; protagonista dell’increscioso fatto un 54enne di Nettuno. L’uomo era corso al triage perché avevano ricoverato poco prima la figlioccia di due anni della quale, appunto, è il padrino di battesimo. Alla richiesta di poter entrare, gli operatori di guardia hanno risposto con un diniego dal momento che la bimba era assistita dalla mamma. Immediato il suo andare in escandescenza con calci e pugni prima alle porte poi alla guardia giurata che era stata chiamata dagli infermieri. Uno dei colpi ha raggiunto il pc del triage che è andato in mille pezzi; uno degli infermieri che era andato a cercare di sedare l’uomo si è sentito mancare e i bambini hanno iniziato ad urlare. Minacce per tutti coloro che tentavano di calmarlo. Immediata la segnalazione dei medici alla polizia che poco dopo è intervenuta con una volante. L’uomo è stato individuato subito, portato al Commissariato e denunciato in stato di libertà perché incensurato. La guardia giurata e l’infermiera hanno riportato 4 giorni di prognosi ciascuno.