Home In evidenza Anzio, azzeramento di Giunta. Anzi no: due nuove deleghe e tutti contenti

Anzio, azzeramento di Giunta. Anzi no: due nuove deleghe e tutti contenti

2233
1

Dopo gli incontri delle ultime infuocate ore e le lunghe trattative avviate dal sindaco Luciano Bruschini, a quanto pare la crisi politica – quella che solo pochi giorni fa sembrava aver decretato la fine della legislatura – è rientrata. Nessun azzeramento di Giunta, nessuna verifica, anzi addirittura un allargamento dell’attuale esecutivo. E’ quanto emergerà tra poco, a Villa Sarsina, durante la riunione di maggioranza in corso, convocata dal primo cittadino per fare il punto sulla situazione politica:  sui tavoli dei consiglieri il Piano urbano degli arenili, il bando del porto e, incredibilmente, il dibattito sull’assegnazione di due nuove deleghe ad altrettanti consiglieri di maggioranza che nei giorni scorsi hanno scalpitato notevolmente a chiesto, appunto, un rimpasto di Giunta. In realtà resteranno tutti al loro posto mentre due “dissidenti” potrebbero essere nominati delegati del Sindaco. Si parla della delega all’Archeologia – rimessa da Valentina Salsedo che ha deciso di confluire nel movimento Noi con il Cuore – che clamorosamente potrebbe andare al gruppo dell’assessore Placidi dove in prima linea c’è Donatello Campa e di quella all’Edilizia scolastica che dovrebbe essere scissa dall’assessorato alla Pubblica Istruzione e passare sotto la competenza dei Lavori Pubblici, finendo al gruppo dell’assessore Alessandroni capeggiato in consiglio da Velia Fontana. Di conseguenza se passasse questa linea ne risulterebbe fortemente ridimensionata l’attività dell’assessore Laura Nolfi alla quale resterebbero i rapporti con le scuole e l’area della Cultura. Rafforzati, contestualmente, ne uscirebbero gli assessori Alessandroni e Placidi. Unica vera dissidente resta la Salsedo la quale nei giorni scorsi aveva chiesto di “azzerare la Giunta e procedere verso una vera coesione del centrodestra per il bene della città“. La consigliera anziate sabato scorso aveva partecipato ad una conferenza stampa organizzata da Noi con il Cuore in aperta polemica con l’attuale Amministrazione guidata da Bruschini; durante l’incontro, al quale hanno preso parte anche FdI-An e Psdi, è stata espressa, appunto, la necessità di ricompattare il centrodestra e riunirlo intorno alla figura di Candido De Angelis.

1 COMMENTO