Home In evidenza Affluenza al 56% alle 19:00. Psicosi matite cancellabili, il Viminale chiarisce: “Indelebili...

Affluenza al 56% alle 19:00. Psicosi matite cancellabili, il Viminale chiarisce: “Indelebili sulle schede”

1875
0

Iniziano a pervenire i dati di affluenza alle urne alle ore 19. Dopo il boom di schede votate alle 12 (ad Anzio la percentuale è stata del 21,52, a Nettuno del 20,41%), anche stasera il dato è più che confortante:  sebbene siano ancora parziali, nella cittadine del tridente si è recato finora alle urne il 56,30. Poco sotto la città che diede i natali a Nerone dove, invece, la percentuale è del 56,22. Numeri destinati a crescere che la dicono lunga sul grado di coinvolgimento degli italiani. Le operazioni di voto proseguiranno fino alle 23, quando comincerà lo scrutinio che deciderà la sorte della riforma costituzionale proposta dal governo Renzi.

Intanto dopo l’ennesima denuncia degli elettori sulle famigerate matite copiative – tra cui anche una donna di Anzio che ha richiesto l’intervento delle forze dell’ordine – il Viminale ha diramato nel pomeriggio una nota ufficiale con la quale chiarisce che “Le matite cosiddette “copiative” sono indelebili e sono destinate esclusivamente al voto sulla scheda elettorale. Le Prefetture possono utilizzare anche le matite che sono rimaste in deposito dagli anni precedenti“. Un comunicato che si è reso necessario dopo le numerose segnalazioni di matite non indelebili nei seggi, una vera e propria psicosi che ha accompagnato le operazioni di voto per tutta la giornata.