Riparte il Consiglio comunale a Nettuno, dopo l’interruzione chiesta dal consigliere Rodolfo Turano per dare la possibilità ai capigruppo di riunirsi e discutere della situazione Ipi. Nell’attesa però che i consiglieri rientrassero, il Sindaco Angelo Casto ha incontrato personalmente gli operatori Ipi all’interno della sala consiliare, cercando di smorzare i toni, particolarmente accesi nella prima ora di assise. Ripreso il consiglio a prendere la parola è il vicesindaco Daniele Mancini che ha spiegato: “Il 21 novembre ci sarà l’assemblea dei soci Ipi nella sede della società, solo dopo questo incontro avremo chiara la situazione reale in cui versa l’ipi e potremo cercare di intraprendere una strada che tuteli i lavoratori e i cittadini“. Dopo l’assemblea dei soci dunque la commissione ambiente convocherà a Nettuno il Commissario Straordinario Prefettizio della società che gestisce il servizio di raccolta differenziata.
Scontento dell’operato dell’amministrazione il consigliere Carlo Eufemi che si dice “insoddisfatto per l’atteggiamento passivo e attendentista della maggioranza. Non possiamo aspettare il 21 e far stare senza stipendio 100 famiglie proprio ora che si avvicina il periodo natalizio”. Della stessa opinione anche il consigliere Turano che ha inoltre esortato i consiglieri Cinque Stelle a partecipare più attivamente durante l’assise.