Home Cronaca Vertice in Comune sul nodo Placidi-Dell’Accio: i capigruppo si scagliano contro il...

Vertice in Comune sul nodo Placidi-Dell’Accio: i capigruppo si scagliano contro il dirigente

1915
0

Vertice di halloween lunedì scorso. Nessun vampiro o fantasma a Villa Sarsina però, solo una riunione urgente tra l’assessore all’Ambiente, Patrizio Placidi, il dirigente dell’area Walter Dell’Accio e i capigruppo di maggioranza. Tutti uniti, stavolta, e dalla parte dell’assessore per chiedere, incredibilmente, la rimozione del Dirigente esecutivo del contratto. Un incarico che è ricoperto dallo stesso Dell’Accio. Il primo a puntare il dito contro il lavoro del Dec, già additato in consiglio comunale insieme al Rup Aurelio Droghini da Placidi che contro di lui come si ricorderà, aveva usato parole ben più pesanti, è stato Gianfranco Tontini. Il consigliere, durante la stessa assise consiliare, aveva tuonato contro la situazione esplosiva dei rifiuti a Lavinio. E lunedì, insieme agli altri capigruppo, ha manifestato insoddisfazione tanto per il sistema della raccolta differenziata quanto per il lavoro svolto da Dell’Accio come controllore in buona sostanza del servizio stesso. Nessun accenno alla recente decisione, clamorosa, di sospendere la raccolta della plastica il sabato senza alcun provvedimento ufficiale, né tantomeno alle isole ecologiche del centro che non funzionano e se funzionano lo fanno a metà. Insomma ad Anzio, ancora una volta, anziché chiedere conto all’assessore competente dei risultati (deludenti sotto tutti i profili) del porta a porta o della presenza, ingiustificabile, degli ingombranti in strada, si fa squadra contro un dipendente comunale. E tanti cari saluti alla responsabilità politica. Succede. Ad Anzio