Home Cronaca Anzio, confronto infuocato a Villa Sarsina per il referendum costituzionale

Anzio, confronto infuocato a Villa Sarsina per il referendum costituzionale

1252
0

Si è concluso poco fa l’incontro per il referendum costituzionale che si è svolta a Villa Sarsina ad Anzio. Una giornata che ha avuto come obiettivo principale quello di parlare del referendum costituzionale che chiamerà al voto i cittadini italiani il prossimo 4 dicembre. A discutere di questa riforma costituzionale ci sono stati la senatrice del Partito Democratico, Annamaria Parente e il deputato di Sinistra Italiana Stefano Fassina.I due hanno discusso per più di un’ora su determinati questioni che la riforma vuoe far approvare. In 20 anni è stato fatto poco a livello costituzionale, abbiamo il dovere di cambiare il paese – ha detto la senatrice Parente – il referendum è la massima espressione di democrazia”. La stessa senatrice è stata più volte interrotta da alcune persone che non sono stati d’accordo su certe tematiche discusse come il lavoro e i cambiamenti costituzionali che il premier Matteo Renzi vuole introdurre nella costituzione. In più di un’occasione i moderatori hanno cercato di far mantenere la calma in un clima diventato incandescente che è lo stesso che sta animando questi giorni il periodo pre-referendum. ”  Il rischio che si va incontro con questa riforma è di arrivare a una democrazia plebiscitaria dove i cittadini vengono lasciati ai margini- ha ammonito Fassina-se vince il si in Italia non cambierà mai niente. Si può cambiare solo con riforme ordinarie non con riforme che fanno governare persone che hanno solo il 25% del consenso”.