Home In evidenza Anzio, Bruschini va all’Inps e arriva l’ok per Pusceddu

Anzio, Bruschini va all’Inps e arriva l’ok per Pusceddu

1924
0

Attendere la comunicazione ufficiale dell’Inps prima di riassumere Franco Pusceddu, che con ogni probabilità andrà a dirigere l’area Scuola e Servizi sociali e lasciare l’attuale dirigente dell’area Economico-finanziaria al suo posto. Queste le due novità emerse a seguito dell’incontro avuto ieri presso l’Istituto di previdenza sociale tra il responsabile e il sindaco di Anzio, Luciano Bruschini, accompagnato dalla segretaria Marina Inches, fermamente intenzionati a fare chiarezza sul caso dell’ex dirigente. Secondo quanto riferito dall’ente che eroga la pensione, negli incartamenti relativi alla pratica di Pusceddu mancano all’appello otto mesi di contribuzione, senza i quali non sarà possibile accogliere la domanda dell’ex dipendente comunale. Colpa dell’Inps, certamente, ma colpa pure dell’ente comunale che non ha fatto i dovuti controlli firmando la determina di collocamento a riposo.

In attesa di una comunicazione ufficiale che formalizzi il tutto, il primo cittadino ha quindi espresso la volontà di ricollocare l’ex manager della Ragioneria generale al suo posto ma spostandolo a Villa Adele, nel servizio complesso della Pubblica Istruzione dove in effetti manca una figura dirigenziale a seguito della sospensione di Angela Santaniello. Salvo è anche Patrizio Belli, l’attuale dirigente dell’area economica vincitore di un concorso pubblico per il quale, fino a pochi giorni fa, sembrava pronto il ben servito. In questo modo il Sindaco è quindi riuscito a salvare il salvabile, anche perché dal 1 novembre andrà in pensione un altro dirigente e in Comune si libererà un posto. Quello che, evidentemente, andrà ad occupare Franco Pusceddu.

Resta da capire quale sarà, da lunedì, la posizione degli assessori e dei consiglieri comunali che hanno osteggiato da subito la riassunzione dell’ex dipendente comunale.