Home In evidenza Anzio, commissione ambiente solo per pochi e la trasparenza che non c’è

Anzio, commissione ambiente solo per pochi e la trasparenza che non c’è

1504
0
debiti fuori bilancio

Era prevista per il 4 ottobre la commissione Ambiente del comune di Anzio che avrebbe dovuto pronunciarsi sulla modifica del regolamento di Igiene e Sanità, in vista della Conferenza dei servizi sulla vicenda biogas che è stata rinviata a data da destinarsi. Non c’era il numero legale, si viene a sapere oggi. Quindi la questione verrà ripresa dai capigruppo e poi portata nuovamente in commissione, commentano gli addetti ai lavori. Due le considerazioni: valutata l’importanza del tema da trattare sarebbe stato opportuno rendere pubblica data e orario della riunione a Villa Sarsina. Le commissioni consiliari sono il perno dell’attività amministrativa e come tali andrebbero pubblicizzate per permettere la partecipazione dei cittadini. Ma se le commissioni sono pubbliche, perché non vengono mai divulgate sul sito istituzionale? Che senso ha fare delle commissioni pubbliche se poi nessuno è a conoscenza della loro formazione?

In seconda battuta resta da capire quale sia l’opportunità di lasciare che la commissione in questione (Ambiente), sia presieduta da un consigliere comunale di maggioranza, Antonio Geracitano che rappresenta una società – che opera nel campo dei rifiuti (Ecoimballaggi srl) – e che risulta morosa per oltre 30 mila euro (come si può leggere qui) nei confronti dell’amministrazione comunale.

Sul sentiero di guerra i portavoce dei comitati e delle associazioni che da tempo stanno portando avanti la battaglia contro il biogas e che hanno ottenuto dal sindaco Luciano Bruschini la promessa che a breve si sarebbe discusso prima in commissione e poi in consiglio comunale del regolamento di Igiene e Sanità. Quello che, in buona sostanza, dovrebbe contenere prescrizioni specifiche, come la distanza degli impianti dalle abitazioni, per le centrali a biogas e biomassa. “I cittadini hanno il diritto di assistere alle commissioni consiliari e non pubblicare data e luogo è una inequivocabile mancanza di trasparenza – si legge in una nota firmata da Anzio No Biogas – A che gioco stanno giocando? Come si permettono di boicottare i cittadini? Oggi stesso protocolleremo una lettera di segnalazione al Segretario Generale Marina Inches per grave inadempienza della Commissione Ambiente in un momento così importante per i cittadini che hanno a cuore le sorti del territorio“.